venerdì 5 agosto 2016

Recensione: "Tutta la verità su Gloria Ellis" di Martyn Bedford

Ancora una settimana di lavoro prima delle ferie, con la testa ormai sono in spiaggia e vedere la città semi deserta non mi aiuta ma, devo resistere ancora qualche giorno. 
Per non pensarci ho deciso di prendermi una piccola pausa per parlarvi di una delle mie ultimissime letture: "Tutta la verità su Gloria Ellis" di Martyn Bedford.

Titolo: Tutta la verità su Gloria Ellis
Autore: Martyn Bedford
Editore: De Agostini
Pagine: 384
Prezzo copertina: € 14.90

Trama:
Gloria Ellis ha quindici anni e odia la sua vita. Odia la stupida cittadina di provincia in cui è cresciuta, la stupida scuola che frequenta e gli stupidi amici che vede tutti i giorni. È per questo che quando nella sua classe arriva un ragazzo nuovo, un ragazzo deciso a infrangere ogni regola, Gloria se ne innamora immediatamente. In apparenza Uman è tutto ciò che lei ha sempre sognato: è brillante, sicuro di sé, imprevedibile. Ed è pronto a trascinarla in un’avventura che non conosce limiti, se non quelli del proprio coraggio. Gloria accetta la sfida e parte – senza lasciare un biglietto, senza salutare nessuno – per una folle e romantica fuga attraverso l’Inghilterra. All’inizio tutto è come lei se l’era immaginato: un’esperienza liberatoria, esaltante. Presto, però, Uman si rivela diverso da quel che sembrava. E quando Gloria se ne accorge, quando scopre la verità su di lui, si ritrova ormai molto lontana da casa. Forse troppo lontana. Dalla penna di uno scrittore pluripremiato, una suspense psicologica che mozza il fiato. Una storia indimenticabile, costruita come un interrogatorio della polizia, in un rapido susseguirsi di domande e risposte, confessioni e colpi di scena. Fino all’ultima, strepitosa riga.

Recensione
Gloria Ellis, quindici anni ed una vita che odia. Così viene descritta la protagonista nella sinossi, una sinossi che devo esser sincera mi aveva fatto pensare all'ennesima storia d'amore tra due adolescenti. Ho riposto tutte le speranze nella copertina che invece mi faceva sperare bene, mi dava l'idea che in questo libro ci fosse nascosto qualcosa di più di una storia sdolcinata di cui non avevo assolutamente voglia. 
Gloria Ellis non mi ha delusa! E Martyn Bedford mi ha convinta!
"Tutta la verità su Gloria Ellis" è un romanzo che inizia dalla fine: Gloria è seduta in una triste stanza del distretto di polizia, faccia a faccia con la donna che segue il suo caso che per l'occasione indossa abiti informali, come se un paio di jeans strappati bastassero a far sentire Gloria più a suo agio. L'ordine del giorno? Scoprire tutti i dettagli sui quindici giorni di assenza, di fuga.
Gloria è stata via di casa per due settimane, interminabili per i genitori, troppo brevi per lei e per Uman.
Chi è Uman? È quello che vuol sapere la polizia, la stampa, i genitori di Gloria. Per tutti il "mostro cattivo" che ha costretto Gloria a scappare via senza lasciare traccia di sé, per Gloria il primo vero amore. L'unica persona che ha scelto lei, l'unica persona che aveva voglia di ascoltarla, di capirla, di starle vicina. Al contrario della madre, sempre intenta a battere il suo personale record ciclistico, Uman aveva voglia di starle accanto.
È tramite l'interrogatorio che ripercorriamo i ricordi di Gloria: il primo incontro con Uman tra i banchi di scuola, il pranzo insieme nel cortile dell'istituto scolastico, una prima notte in tenda nel giardino della nonna di Uman e poi... la folle idea di trascorrere qualche altra notte in tenda non in giardino ma in giro per l'Inghilterra. Zaino in spalla, pochi vestiti, un pò di contanti e qualche provvista e il viaggio (o la fuga) ha inizio.
Da lettore, per quanto moralmente scorretto ed estremamente pericoloso, ci ritroviamo a sentirci come Gloria: liberi, spaventati, carichi di adrenalina, pieni di sensi di colpa ma felici. 
La lettura scorre molto rapidamente grazie allo stile narrativo ma per quanto scorrevole, lascia il lettore con il fiato sospeso: l'autore accenna, rivela dettagli sul futuro lasciando con il dubbio, ci lascia con il fiato sospeso sulle verità nascoste creando la suspense perfetta, semina interrogativi e riflessioni al punto giusto per far crescere nel lettore la voglia di saperne di più, la voglia di proteggere e aiutare i due ragazzi che ti entrano nel cuore e lì piantano la loro tenda, lì cercano il loro posto felice.

"Io sono la somma delle mie scelte. 
L'ho letto da qualche parte, o l'ho sentito dire o l'ho pensato da sola?. 
Noi siamo la somma delle nostre scelte. 
A vederla così, è possibile essere chiunque si voglia essere, 
vivere qualsiasi vita si voglia vivere. 
Più o meno." - Gloria

9 commenti:

  1. L'ho letto poco tempo fa e mi è piaciuto tantissimo, ho dato il massimo dei voti perché se li merita davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storia merita, lo stile anche.. magari non darò proprio il massimo perché comunque la narrazione è abbastanza semplice ma lo consiglierò a chiunque mi capiti a tiro (meglio se in un'età tra i 15 e i 18 anni) ;)

      Elimina
  2. Io lo voglio leggere da ancora prima che uscisse, ma ancora non ne ho avuto l'occasione! Mi è piaciuta tantissimo la tua recensionee son contenta che ti sia piaciuto!
    A me piace tantissimo anche la citazione che hai messo! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara sono sicurissima che a te piacerebbe molto quindi prendilo se ne hai l'occasione. ;) E fammi sapere poi il tuo parere!

      Elimina
    2. Anche io credo che potrebbe piacermi molto! (Ho visto che sopra l'hai consigliato soprattutto a chi ha un'età compresa tra i 15 e i 18, io ne ho 19, siamo lì ahahahah). Lo leggerò appena possibile *-*

      Elimina
  3. Risposte
    1. Mi sa che prenderesti a cuore anche tu i due ragazzini :)

      Elimina
  4. mmm..magari lo prenoto in biblioteca ^^

    RispondiElimina
  5. Io lo sto leggendo adesso, all'inizio non mi piaceva tanto infatti quasi quasi volevo abbandonare ma adesso che sono quasi a metà mi sta piacendo :)

    RispondiElimina