giovedì 2 giugno 2016

Recensione: "Alice from Wonderland" di Alessia Coppola

Questa sera prima di spegnere tutto voglio ritagliarmi un pò di tempo per parlarvi della mia ultima lettura, un libro che non avevo in programma ma che avevo in WL dalla data di pubblicazione. Seguo l'autrice, Alessia Coppola, sul suo lit-blog e quando ho letto che stava per uscire una sua pubblicazione sono stata curiosissima. 
Il tema che ha scelto per il suo romanzo mi ammaliava: le fantastiche avventure di Alice nel mondo incantato creato da Lewis Carroll, rivisitate in una chiave moderna e diversa dall'originale.
Quando me lo sono ritrovato tra i libri consigliati per me su Amazon, non ho potuto più resistere :)

Titolo: Alice from Wonderland
Autrice: Alessia Coppola
Editore: Dunwich Edizioni
Pagine: 279
Prezzo copertina: € 8.42
Prezzo ebook: € 2.99

Trama:
Cosa accadrebbe se Alice varcasse la dimensione di Wonderland? 
Quanto labile diverrebbe il confine tra lucidità e follia? 
Una strega, un sortilegio e un libro sono il principio di tutto. 
Alice non è più la bambina sprovveduta che vagheggiava tra labirinti di carte. È una giovane innamorata, alla ricerca della propria identità. Per trovarla viaggerà nel tempo e oltre il tangibile.
Scrittori, scienziati, circensi e matti sono i suoi compagni in uno straordinario viaggio verso una meta impossibile. 
Sottomondo non è mai stato così sopra. 
Che la magia abbia inizio, la tana del coniglio vi aspetta.


Recensione
Tanti pareri positivi nel web e aspettative altissime verso questa rivisitazione di uno dei classici con cui sono cresciuta: Alice nel paese delle meraviglie. Alessia Coppola ha deciso di riprendere i personaggi fantastici con cui probabilmente è cresciuta anche lei facendoli rivivere attraverso il suo libro "Alice from Wonderland". Ha dato loro un futuro, sono cresciuti, sono cambiati, si sono adattati ad una nuova realtà, hanno imparato a provare sentimenti reale, alcuni di loro si sono lasciati conquistare dai piaceri della vita terrena e soprattutto si sono conformati al resto della società.
Prima su tutti, protagonista indiscussa della storia di Alessia, è Alice. 
La tenera e impaurita bambina che un tempo era stata catapultata in uno strano mondo in cui i fiori parlano, le regine ordinano di tagliare la testa, un esercito di carte ti insegue, ecc... in "Alice from Wonderland" è diventata ormai una donna. Una donna più coraggiosa, più consapevole delle sue capacità e della sua forza ma sempre impaurita da ciò che non conosce nella nuova realtà in cui è costretta a vivere ma soprattutto impaurita dai forti sentimenti che sembrano volerla travolgere.
Compagno fedele di viaggi e avventure di Alice è il Cappellaio Matto con le sue filastrocche senza senso, il suo modo buffo di confondere la gente, la sua determinazione nel proteggere Alice e soprattutto con la sua follia. 
Questo il vero filo conduttore sia nella versione classica della storia di Lewis Carroll, sia nella moderna versione di Alessia Coppola: cos'è un uomo senza un pizzico di follia? cos'è un uomo senza tutti quei piccoli dettagli, a volte bizzarri e strani, che lo rendono unico? perché dovremmo vivere conformandoci alla "normalità" che ci viene imposta da una società che probabilmente ci preferisce tutti uguali per gestirci meglio?
La follia, la diversità, l'eccentricità... sono tutte caratteristiche che spesso non vengono apprezzate o che vengono nascoste. Per fortuna ogni tanto, c'è qualche persona come Alessia Coppola che ce lo ricorda: 

"La normalità è una maschera. Una posa. La follia è il vero volto dell'uomo"

"Ho creato un universo di carta, per non farmi inghiottire da quello di asfalto. E ho liberato voi perché liberaste me. Da me stesso, dal mondo, dalle maschere che la gente indossa con fin troppa disinvoltura"

Non posso rivelarvi molto della trama, non voglio farlo perché non voglio rovinarvi la magia di scoprire la nuova Alice. Lo stile e le parole di Alessia Coppola sapranno dirvi molto di più, sapranno regalarvi molto di più.
Una volta girata l'ultima pagina, vi sarà venuta voglia di cercare la tana del Bianconiglio per cadere giù nel Sottomondo per prendere un thé in qualsiasi ora, per lasciarvi confondere dal Cappellaio e per conoscere il Brucaliffo che vi anticipo, in "Alice from Wonderland" sarà un personaggio moooooolto interessante ;)

10 commenti:

  1. Guarda, dico solo che leggo la tua recensione, solo poche ore dopo essere uscita dal cinema, totalmente estasiata da "Alice attraverso lo specchio".
    La rivisitazione di Alessia mi stuzzica da tempo, credo che le darò una possibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece ho fatto esattamente il contrario: non avevo ancora visto Alice in Wonderland ma appena finito il libro l'ho subito recuperato! :)

      Elimina
  2. Anche a me è piaciuto molto il retelling pensato da Alessia ^_^ Da poco è uscito anche il seguito, spero di recuperarlo quanto prima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena ho due minuti lo acquisto, mi è piaciuto davvero tanto il suo stile! ;)

      Elimina
  3. bene direi più che positivo! provvederò al recupero ebook ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiiii devi assolutamente leggerlo! Ti piacerà! :*

      Elimina
  4. Che bellissima sorpresa, questa recensione. Grazie. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Alessia per averci regalato questa storia carinissima! Spero di riuscire a leggere presto il seguito ;)

      Elimina
  5. un libro stupendo. spero che ci sia anche la recensione del 2 film, Alice attraverso lo specchio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stile di Alessia mi piace davvero tanto, recupererò molto presto il secondo capitolo della serie! ;)

      Elimina