venerdì 6 maggio 2016

Recensione: "Inevitabile" di Angela Graham

Buongiorno ragazzi,
oggi voglio parlarvi di un libro terminato già da qualche settimana, una storia leggera e senza pretese (ultimamente mi capitano sotto mano un mucchio di libri di questo tipo): "Inevitabile" di Angela Graham.
Qualcuno di voi l'ha già letto? Vi incuriosisce?

Titolo: Inevitabile
Autore: Angela Graham
Editore: Leggereditore
Pagine: 336
Prezzo copertina: € 14.90

Trama:
La ventiduenne Cassandra Clarke ha appena ultimato gli studi al college. Si è da poco lasciata alle spalle una relazione finita bruscamente e ora desidera soltanto una vita solitaria e non ha alcuna intenzione di rincorrere un nuovo amore. Ma quando la casa accanto alla sua viene venduta, Cassandra è travolta da un’attrazione inattesa per il nuovo vicino, Logan West. Bello e affascinante, Logan è un padre single con la reputazione da playboy. Attraverso i racconti del piccolo Oliver, il figlio di Logan che si rifugia appena può nella casa sull’albero in cui Cassandra giocava da bambina, la ragazza scoprirà gli aspetti più veri e nascosti del carattere dell’uomo.
Nonostante la consapevolezza che una nuova storia d’amore potrebbe trasformarsi in un’altra delusione, quelle rivelazioni innocenti spingono Cassandra a rimettersi in gioco, per scoprire se Logan le saprà dare ciò che più desidera: l’amore.


Recensione
Partiamo dal presupposto che ho scelto consapevolmente questo libro, sapevo che mi sarei trovata di fronte una storia leggera e abbastanza banale. Ma mi stava bene così perché in questo periodo al lavoro è un delirio e a volte, la sera, ho bisogno di immergermi in storie in cui non occorre concentrazione, storie che si leggono quasi da sole e ti permettono di staccare completamente la spina.
"Inevitabile" sotto questo aspetto si è rivelato all'altezza delle mie aspettative: lo stile fluido e semplicissimo di Angela Graham ha fatto si che io riuscissi a leggere anche nelle ore più profonde della notte o nei ritagli tra un impegno e l'altro. Leggero lo stile e leggera anche la storia (facilmente intuibile anche dalla copertina e dalla sinossi).
Protagonista (che io onestamente ho odiato dalla prima all'ultima pagina del libro), una ventiduenne dal fisico perfetto, una casa enorme in campagna in cui vive già da sola, un posto di lavoro che le piace... unica nota negativa: ha trovato il suo ragazzo a letto con un'altra. 
Brutto colpo per qualsiasi donna, ovvio, ma ritenersi una sfigata cronica in Amore e affermare che sarebbe sicuramente rimasta sola per il resto della vita mi sembra un tantino esagerato. Non dimentichiamoci che la protagonista ha solo 22 anni!
La sua strada, anche se è una stradina isolata di campagna, si incrocia con quella di Logan: il suo nuovo (unico) vicino di casa, affascinante, donnaiolo, presuntuoso e padre di un adorabile bambino di 4 anni.
Non vi spiego le dinamiche dei loro primi incontri, della loro amicizia, dei loro flirt, perché non saprei esattamente come descriverli.
Vi posso solo accennare che al contrario della protagonista Cassandra che proprio non sono riuscita a farmi andare a genio, il piccolo Oliver l'ho trovato adorabile. E' proprio la presenza di questo piccolino che ha dato un pò di brio a questo libro che altrimenti sarebbe stato molto piatto e banale. Carino il modo in cui viene descritto e raccontato il rapporto padre/figlio e anche il rapporto tra la protagonista odiosa e l'adorabile Oliver. :)
A parte questo non c'è molto altro da dirvi.
Il finale mi ha lasciata veramente delusa perché in realtà non c'è un vero finale. Io sono d'accordo sul lasciare uno spiraglio per un probabile seguito ma un taglio netto mentre la storia è in sospeso, no, non lo sopporto.

Per concludere: se volete anche voi una storia per staccare un pò il cervello dalla frenesia quotidiana, questo libro è perfetto per voi; se invece il romance non è tra i vostri generi preferiti, passate ad un altro libro! ;)

13 commenti:

  1. amo il romance ma le storie così non molto.. diciamo che passo (mi sono bastati i Vincent Boys di Abbi Glines)XD
    ps ho visto the ward! carino, non un filmone ma c'è stato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente non credo faccia per te :P
      Hai già visto anche "Room"? Quello si che è un filmone! ;)

      Elimina
  2. Salto, ma è sempre un piacere rileggerti. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mik :)
      Nella scelta del libro da leggere mi sono affidata alla tua recensione e mi sono tuffata in "Gli occhi neri di Susan"... molto, molto carino sino ad ora!

      Elimina
  3. i romance mi piacciono e li alterno sempre a letture più impegnative!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto bisogna prender fiato e concedersi qualche lettura leggera ;) e i romance sono l'ideale secondo me!

      Elimina
  4. Le storie leggere ogni tanto servono. Non lo so perché ma mi ricorda un film ma non afferro il titolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di libri con trame simili ce ne sono tanti, di film invece non mi viene in mente niente. Se ricordi il titolo fammelo sapere ;)

      Elimina
  5. Ciao! Ho letto il libro e ho apprezzato moltissimo la storia, attendo il seguito =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Avid, ti è piaciuto anche il finale? Non ti ha lasciato un pò di amaro in bocca?

      Elimina
  6. molto bello, già dalla copertina mi piaceva molto. Anche se lo so che non si giudica un libro dalla copertina

    RispondiElimina
  7. molto bello, già dalla copertina mi piaceva molto. Anche se lo so che non si giudica un libro dalla copertina

    RispondiElimina
  8. un libro davvero molto bello.

    RispondiElimina