venerdì 8 aprile 2016

Recensione: "La cerimonia del demone rosso" di Monica Fumagalli

Buongiorno ragazzi,
sono sparita per qualche giorno perché completamente assorbita dal lavoro, spero di riuscire a recuperare almeno nel fine settimana.
Ho un mucchio di cose di cui parlarvi: novità in libreria, un mucchio di film visti (tra cui alcuni molto belli), letture terminate, ecc...
Oggi inizio parlandovi di un libro particolarissimo: "La cerimonia del demone rosso" di Monica Fumagalli.


Titolo: La cerimonia del demone rosso
Autore: Monica Fumagalli
Pagine: 128
Prezzo copertina: € 12.90

Trama:
Ci sono alcuni momenti in cui abbiamo bisogno di una piccola spinta. Assopiti in una vita che ci sta troppo comoda perdiamo di vista ciò che si trova al di là, ed è proprio allora che dobbiamo dimenticare la sicurezza e buttarci nel mondo. La giovane Mina lo scopre a sue spese, imbarcandosi in un viaggio un pò particolare, con il compito di catalogare e studiare mostri, demoni e le antiche creature del folclore ancora in circolazione. Girerà il Giappone, ficcandosi in situazioni una più pericolosa dell’altra.


Recensione


"La cerimonia del demone rosso" è uno di quei libri che prendi in mano senza molte pretese, sono solo 128 pagine intervallate da illustrazioni quindi, il primo pensiero ovviamente è che sia una storia di poco spessore. 
Forse però è proprio nei libri più impensabili che si nascondono le storie più belle, e questo è proprio uno di quei casi.
Il libro di Monica Fumagalli è una sorta di diario di viaggio narrato in prima persona dalla protagonista Mina che intraprende un viaggio in Giappone al confine tra realtà e fantasia. 
Tra i profumi caratteristici della cucina giapponese e le abitudini degli abitanti, si aggirano, silenziose ed invisibili, antiche creature che appartengono alle leggende giapponese: mostri, demoni e creature fantastiche, alcune buone altre violente. Vivono nelle ombre, alla fine di una vicolo cieco, in boschi incantanti, in laghi nel centro della città, su monumenti storici... alcuni di essi si sono così adattati agli umani da confondersi con essi anche nell'aspetto, altri ne patiscono la presenza e soffrono perché gli uomini distruggono l'ambiente in cui queste creature vivono da secoli.
Mina è in viaggio per ritrovare le creature leggendarie ancora in vita e catalogarle. Il suo viaggio, tra tradizioni e demoni, va gustato e assaporato leggendo tra le righe perché quello che l'autrice ci regala è un vero e proprio viaggio interiore.
Il libro, narrato proprio come se fosse un diario, è pieno dei pensieri a volte confusi della protagonista, è ricco di magia, è caratterizzato da splendide illustrazioni che permettono al lettore di viaggiare con la fantasia.
E... il finale, è delicato e magico.
Dopo averlo terminato si riesce a capire quanto carico di significato sia questo libro che pur essendo breve riesce a far riflettere e sognare.
Non voglio svelarvi niente di più anche se mi piacerebbe trasmettervi tutto quello che questo libro ha dato a me, potrei rovinarvi però il gusto di far vostra questa storia, rischiereste di leggerlo con i miei occhi. "La cerimonia del demone rosso" va letto tra le righe e oltre, scavate dentro di voi e cogliete i messaggi che l'autrice vi regalerà!




3 commenti:

  1. Risposte
    1. Sono sicura che sapresti apprezzarlo anche tu! ;)

      Elimina
  2. Ciao! è la prima volta che mi capita di passare dal tuo blog... complimenti, sia per la grafica che per la costanza nelle recensioni!
    Questo libro che hai consigliato nel post sembra davvero particolare... in genere io non sono attratta dai libri con molte illustrazioni, ma potrei sempre cambiare idea!!

    Se ti va, passa a dare un'occhiata al mio blog, lanostrapassionenonmuore.blogspot.it , a tema libri e cultura!
    A presto e buone letture! :-)

    RispondiElimina