venerdì 15 aprile 2016

Passione cinema: The Ward - Grace - Room


Buongiorno ragazzi,
ci sono un mucchio di film che vorrei vedere al cinema ma poi vince la pigrizia e finisco sul divano a godermi Netflix :)
In quest'ultimo periodo mi sono dedicata solo a thriller e horror, e voi? Cos'avete visto? Cosa mi consigliate?




Non avevo mai sentito parlare di questo film nonostante sia stato distribuito nelle sale cinematografiche nel 2011. Non so esattamente perché non avesse mai attirato la mia attenzione prima d'ora ma so per certo che mi è piaciuto molto. "The Ward. Il reparto" è un horror che non spaventa ma che tiene altissima la tensione per tutta la durata del film. Ambientato in un ospedale psichiatrico, punta tutti i riflettori su Kristen: una giovane ragazza che dopo aver dato fuoco ad una fattoria, viene portata nel reparto di un ospedale psichiatrico dove strane apparizioni, visioni terrificanti e misteriose sparizioni di altre pazienti, si mescolano alla perfezione con i misteri della mente umana. Il film, che grazie a velocissimi e abbastanza confusi flashback ci mostra la dolorosa infanzia della protagonista, più che un horror è un viaggio nei labirinti di una mente in preda al dolore e alla follia. 
Strutturato perfettamente per portare fuori strada lo spettatore che, solo dopo esser arrivato alla fine, si chiede come abbia fatto a non capire tutto sin dall'inizio... ci sono indizi disseminati lungo tutta la pellicola, basta solo riuscire a capirli ;)






Passiamo da "The Ward", un film che non spaventa ma che intriga e appaga, a "Grace. Posseduta": un film terrificante ma non nel senso che vi aspettereste da un film horror. 
Vi riassumo brevemente la trama anche se in realtà è trita e ritrita: la prima scena del film si gira in sala parto dove una ragazza di appena 18 anni si ostina a non collaborare con i medici per far nascere la sua bambina fino al momento in cui appare una figura misteriosa che semplicemente guardandola, fa morire la giovane madre. I medici riescono comunque a far nascere la bambina ed è lei la vera protagonista del film, Grace.
Ce la ritroviamo 18 anni dopo, alle prese con una nonna troppo devota che pretende che la nipote viva una vita casta e pura e soprattutto alle prese con qualcosa di demoniaco che vive dentro di lei. 
Il film è girato in prima persona, tecnica che io personalmente non sopporto, quindi vediamo l'intera storia attraverso gli occhi di Grace. Il problema è che non c'è granché da guardare perché la trama è banale, i personaggi per niente caratterizzati, i colpi di scena nulli...
Insomma, la faccio breve, non perdete un'ora preziosa della vostra vita per guardare questo film perché non ne vale davvero la pena!




Non fosse stato per Mr. Ink non mi sarei mai soffermata su questo film perché è stato catalogato come film "drammatico" e a me, generalmente, quel tipo di film non piace. "Room" però è ben altro. Nonostante la storia sia estremamente drammatica, è anche un thriller psicologico meraviglioso. Metà della pellicola è girata tra le quattro pareti di "Stanza", è così che la chiama il piccolo protagonista Jack. Lui è nato lì, ha sempre vissuto lì, i suoi amici sono: Lavandino, Lampada, Sedia, Lucernario. Non conosce nessun altro se non la sua mamma, una donna forte e coraggiosa che per 5 anni è sempre riuscita a tenere al sicuro il suo bambino dalla crudeltà che stanno vivendo. In quei pochi metri quadrati riesce a farlo crescere spensierato e a suo modo felice ma al 5° compleanno decide di rivelare al piccolo Jack che il cielo che vede dal piccolo lucernario esiste davvero e che oltre "Porta" c'è un mondo vero popolato da altre, tante, persone.
"Room" è un film struggente ed emozionante come pochi, vedere il mondo con gli occhi del piccolo Jack lascia senza fiato, pensare che un folle abbia rapito una ragazzina di soli 17 anni tenendola rinchiusa per ben 7 anni in una piccola stanza è assurdo, vedere come la giovane donna sia riuscita a far crescere un figlio felice anche in quella situazione è sorprendete. "Room" è uno di quei film che lascia senza parole, lo si può descrivere solo con una serie di aggettivi positivi: travolgente, emozionante, intenso!



***
Vi incuriosiscono? 
Attendo ovviamente qualche vostro consiglio, tanto visto che sono a casa con l'influenza avrò un bel pò di tempo da dedicare a film e libri!! 

9 commenti:

  1. Risposte
    1. E si... grazie per avermelo fatto scoprire! ;)

      Elimina
  2. Room l'ho visto giusto ieri, dopo aver terminato il romanzo; mi è piaciuto - Jacob Tremblayne bravissimo nonostante la giovane età, così come Brie Larson - ma ho preferito il libro, come spesso capita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio recuperare anch'io il libro, sono curiosa! ;)

      Elimina
  3. room l'ho visto e mi ha toccata molto, davvero da vedere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è stato una fantastica sorpresa!! Davvero emozionante!

      Elimina
  4. come da tuo consiglio precedente guarderò the ward e salterò grace. x Room invece ho intenzione di leggere il libro prima ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saggia decisione per Grace, fammi invece sapere come ti sembra "The Ward", spero ti piaccia!! ;)

      Elimina
  5. Con "The Ward" mi hai veramente incuriosita. Ho un debole per quei film che "confondono" lo spettatore.Me lo segno. "Room", prima vorrei leggere il libro :)

    RispondiElimina