venerdì 8 maggio 2015

Dal 13 magio in libreria: Le invasioni quotidiane di Mazarine Pingeot

Chiunque di voi ami leggere sa bene che per un lettore accanito non c'è niente di peggio che affrontare un periodo in cui nessuna storia sembra abbastanza coinvolgente, nessuna copertina abbastanza attraente, nessuno stile quello giusto... il tragico blocco del lettore. Per fortuna sembra che io ne stia uscendo, non so con precisione come ma mi sto lasciando guidare dall'istinto. Niente thriller o fantasy per un pò (che di norma sono i miei generi preferiti) ma solo storie e romanzi che catturano la mia attenzione, storie che sappiano far viaggiare la mia mente e le mie emozioni. 
Ho scovato così questo libro di cui sto per parlarvi, i colori della copertina hanno attirato la mia attenzione e la trama mi ha convinto del fatto che potrebbe essere una delle mie prossime letture: la storia di una mamma, scrittrice, insegnante... una donna e la sua vita quotidiana. "Le invasioni quotidiane" di Mazarine Pingeot, un romanzo che come suggerisce il titolo racconta una storia comune di una donna alle prese con la vita.
Se incuriosisce anche voi, lo troveremo in libreria dal 13 maggio 2015.


Titolo: Le invasioni quotidiane
Autore: Mazarine Pingeot
Editore: Baldini&Castoldi
Prezzo copertina: 16,00 €
Pagine: 208

Data pubblicazione: 13 maggio 2015

Trama: 
È una mattina come le altre per Joséphine, autrice di libri per bambini, finché non si rompe la lavastoviglie e tutto cambia, come se un piccolo inconveniente potesse davvero scatenare una valanga di eventi incontrollabili: un ex marito così invadente da insinuarle il dubbio che non voglia affatto separarsi; un nuovo editor di cui non sa nulla; un inquietante scoperto in banca.
Nel frattempo, in balia di questa quotidianità che rischia di travolgerla, Kant – il pappagallo immaginario che, come il Grillo Parlante, la rimprovera quando dimentica la razionalità – le ricorda il suo ruolo di madre (ma come dimenticare i suoi due gioielli, Adrien e Gabriel?) e di professoressa universitaria (anche se questo, ogni tanto, preferirebbe dimenticarlo).
Irrefrenabile, spontanea, insicura, in dodici giorni Joséphine affronterà un viaggio interiore che la porterà a scoprire dentro di sé una persona coraggiosa, disorganizzata ma determinata a vivere la sua vita: come madre, amante, scrittrice e insegnante. Insomma, donna.

A voi come sembra? Cosa state leggendo e quali romanzi state aspettando? Curiosa di conoscere i vostri pareri! ;)

Nessun commento:

Posta un commento