mercoledì 4 settembre 2013

Recensione: "Tutto il cielo possibile" di Luigi Ballerini e Benedetta Bonfiglioli

Buongiorno ragazzi,
è davvero difficile non desiderare ancora qualche ora di relax in spiaggia ma è ripreso a pieno il ritmo frenetico dell'ufficio quindi bisogna rimboccarsi le maniche.
Oggi voglio parlarvi di uno dei libri che mi ha accompagnata in vacanza, un romanzo fresco e leggero: "Tutto il cielo possibile" di Luigi Ballerini e Benedetta Bonfiglioli.

Titolo: Tutto il cielo possibile
Autore: Luigi Ballerini e Benedetta Bonfiglioli
Editore: Piemme
Pagine: 204
Prezzo copertina: € 15,00

Trama:
Adele e Lorenzo si conoscono per caso un giorno d'estate, quando un acquazzone li costringe a rifugiarsi all'asciutto in un bar. Vogliono iscriversi entrambi a un corso di teatro, ma non potrebbero essere più diversi. Adele è riflessiva, le piace leggere e starsene per i fatti suoi, mentre Lorenzo è il classico bel ragazzo tutto muscoli che una come lei nemmeno la guarda. O almeno questo è quello che pensa Adele... E mentre a poco a poco imparano a conoscersi, ad aprirsi l'uno all'altra, a innamorarsi, capita la cosa più strana della loro vita. Perché quel bar è tutt'altro che normale: quel bar con i mobili anni Cinquanta e la musica fuori moda apre una porta verso il passato. Un varco che costringerà Adele a fare i conti con il mistero che avvolge suo padre, che non ha mai conosciuto ma che non ha nemmeno mai dimenticato.



Recensione
Una storia semplice ma particolare, poche pagine, uno stile fresco e scorrevole, tutti elementi che hanno reso "Tutto il cielo possibile" un ottimo compagno di vacanza. 
Un pizzico di romance e una spruzzatina di fantasy, gli ingredienti perfetti utilizzati dagli autori Luigi Ballerini e Benedetta Bonfiglioli per creare una storia incentrata e pensata per gli adolescenti.

Adele e Lorenzo, due ragazzi che apparentemente non hanno nulla in comune ma che si ritrovano ad affrontare insieme una bizzarra esperienza. E' un corso di teatro a far avvicinare le loro strade, un temporale a farle incrociare ed uno schiumoso cappuccino a cambiare le loro vite. Un banale cappuccino per spalancare le porte di un'esperienza indimenticabile: Adele e Lorenzo possono tornare indietro nel tempo ed osservare, interagire, scoprire il passato. Un passato che a volte può nascondere realtà diverse da quelle che si conoscono, un passato doloroso da accettare ma che può servire per imparare a volere e farsi voler bene!

E' Adele la protagonista indiscussa di questa storia, una ragazzina scontrosa che fatica ad accettare la morte 
del padre, è arrabbiata con sé stessa, con il mondo, con la madre e con l'uomo che sta per sposarla. Lorenzo, un ragazzone tutto muscoli e cervello, spunta dal nulla ma si conquista subito un angolino nel cuore di Adele nonostante la sua diffidenza iniziale. 
E' con Lorenzo che Adele fa il primo viaggio nel passato, è insieme a lui che torna negli anni in cui suo padre era ancora vivo e sua madre aveva ancora dei sogni... tra una bibita rubata per mancanza di lire e una risata per i pantaloni a vita alta, Adele riscopre i suoi genitori. Alcune verità non sono per niente facili da mandare giù ma ad Adele servono a capire che, a volte, l'amore spinge a gesti
incomprensibili e soprattutto l'aiutano a capire che farsi voler bene non è difficile come sembra.

La storia, come potrete intuire, nonostante l'inizio in sordina e i toni leggeri, nasconde un bel messaggio: l'amore, inteso come sentimento puro e innocente, visto con gli occhi di un'adolescente.
Mi sento quindi di consigliare questo libro ai ragazzi, sono solo poche pagine, quindi anche se i libri vi fanno un pò storcere il naso, dategli un'opportunità.
Per chi invece ha superato il periodo dell'adolescenza da un pò mi sento di dire che "Tutto il cielo possibile" può regalarvi comunque qualche ora di relax, ovviamente non dimenticate che è un libro per ragazzi!

***

Qualcuno di voi l'ha letto? Cosa ne pensate?

10 commenti:

  1. Mi è piaciuto, anche se poteva essere qualcosa di più. Forse, è un po' troppo breve, anche se è ben scritto e i protagonisti sono molto carini. L'altro firmato da Benedetta, Pink Lady, mi ha lasciato qualcosa in più :)

    RispondiElimina
  2. Io ancora mi riservo qualche pomeriggio di lettura in spiaggia, per finire almeno quello che avevo in programma... Un saluto, Alessandra

    RispondiElimina
  3. @Mr Ink: Io non ho letto Pink Lady quindi non ho potuto fare paragoni.. sono d'accordo con te, il libro è breve però magari può essere un fattore positivo per i più giovani che solitamente fuggono davanti ai libri di mole superiore ;)

    @Bimba: Non sai quanto ti invidio Ale, non c'è niente di meglio di un libro in riva al mare. Cosa stai leggendo?

    RispondiElimina
  4. Ciao, io lo ho letto e ho dato il massimo dei voti! Se ti va di leggere la mia recensione, passa nel mio blog ^^

    RispondiElimina
  5. Ciao Ilenia, ho letto proprio ora la tua recensione.. sono contenta che il libro sia piaciuto anche a te!

    RispondiElimina
  6. Non l'ho letto, ma sembra così carino che mi sta venendo voglia di metterlo in lista :)

    RispondiElimina
  7. Si, grazie di essere passata Sara! Ho letto e risposto al tuo commento!
    @Katerina, io te lo consiglio molto :3

    RispondiElimina
  8. Mmm non mi ispira! :/ wlist salva per una volta!

    RispondiElimina
  9. credo che per un'adolescente sarebbe una bella lettura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Clody sarebbe proprio perfetto, stile molto molto scorrevole!!

      Elimina