giovedì 13 giugno 2013

Recensione: "La città di sabbia" di Laini Taylor

Buongiorno ragazzi!
Non è passato molto tempo dall'ultima volta che vi avevo parlato di Laini Taylor ma ogni volta che lo faccio il mio entusiasmo per il suo stile cresce sempre di più! 
Oggi voglio parlarvi di "La città di sabbia", sequel di "La chimera di Praga" e secondo capitolo di una serie che, se siete appassionati di fantasy, dovete assolutamente leggere!

Titolo: La città di sabbia
Autore: Laini Taylor
Editore: Fazi
Prezzo copertina: € 15,90
Pagine: 470

Trama:
Oltre i confini della Terra, in un luogo effimero e invisibile, due giovani creature, un guerriero serafino e una chimera si sono incontrati e tra di loro è nato un amore impossibile. Le loro due razze infatti, nemiche da secoli, sono in guerra, e tentano di distruggersi a vicenda in una spirale di vendette e sacrifici. I due ragazzi però hanno un sogno, portare la pace e la serenità tra i loro due popoli e vivere il loro amore senza l’ombra del pericolo e della segretezza. Ma il destino non sarà misericordioso per questi due amanti sfortunati, che verranno scoperti e condannati a morte.
Akiva riuscirà a fuggire e mettersi in salvo, mentre Karou verrà giustiziata, ma grazie al suo padre adottivo, un resuscitatore, la sua anima verrà trasmigrata in un corpo umano. Ma Karou non potrà per sempre nascondersi dalla sua vera identità e quando scoprirà tutto sul suo passato sarà anche il momento di ritrovare Akiva e continuare ciò che avevano iniziato insieme. Riusciranno a costruire un dialogo di pace tra i due nemici e scongiurare un conflitto che potrebbe distruggere le loro vite e il loro mondo?

Recensione
Per recensire "La chimera di Praga" ho scelto di prendermi un pò di giorni per assorbire a fondo le emozioni che mi aveva regalato questa originale storia, per "La città di sabbia" invece non voglio attendere nemmeno un secondo. Ho appena letto l'ultima frase di questa magica storia e mi sto già lasciando travolgere dalla malinconia! Mi succede raramente di sentire così tanto un personaggio, ma con Karou, la giovane e coraggiosa protagonista dai capelli blu, è stato tutto diverso. L'autrice Laini Taylor ha delineato così bene le sue emozioni, le sue espressioni, i suoi pensieri che mi sembra di conoscerla realmente. 

Karou, che nella lingua delle chimere significa Speranza, ha un corpo umano ma un'anima da chimera. Spogliata dalle splendide ali e dagli zoccoli tipici della specie a cui appartiene, cresce a Praga ignara della sua precedente vita. L'unico legame con le chimere è Sulphurus, il resuscitatore, che per proteggerla le impedisce di ricordare la sua vita passata e soprattutto di ritornare nel mondo a cui lei in fondo appartiene: Loramendi. Città in cui vivono le chimere, città in cui Karou è stata Madrigal, ma soprattutto città in cui Madrigal si è innamorata di Akiva.
Lei una chimera, lui un serafino... come far vincere l'Amore quando tra le due razze regna la guerra da secoli?
In "La chimera di Praga" abbiamo conosciuto e assaporato questo Amore tenero eppure così travolgente e struggente, abbiamo conosciuto le origini delle due razze e i loro rispettivi mondi, abbiamo fatto un vero e proprio bagno di emozioni.
In "La città di sabbia" invece si passa all'azione: l'Amore diventa sofferto, struggente, segreto e la guerra reale. Tanto sangue versato, sia chimerico che angelico, ribellione, vendetta e smania di potere. Come potranno Karou e Akiva realizzare il sogno di far convivere le due razze pacificamente?

Alla fine di "La chimera di Praga" avevo salutato una ragazza dolce e in balia dell'Amore, spaventata dalla
sua vera natura e piena di sogni; in "La città di sabbia" ho ritrovato una donna arrabbiata, disillusa, impaurita ma ciò nonostante coraggiosa e determinata; una donna pronta a tutto per salvare la sua razza ma anche i serafini e soprattutto gli umani. Tre mondi in pericolo e lei Karou, l'unica Speranza di salvezza. 

Due romanzi stupendi eppure molto diversi: nel primo cresceva la voglia di ascoltare la storia senza tuffarcisi dentro ma piuttosto lasciandosi cullare dalle emozioni; in questo secondo capitolo invece si percepisce la voglia di prendersi cura di Karou nei momenti di dolore, di schierarsi al suo fianco per combattere.. sentivo il desiderio di far parte della storia, di poter chiacchierare con i personaggi, di poter vivere questo magico e doloroso racconto!

Non so se sono riuscita a trasmettervi esattamente i miei pensieri, perché farlo "a caldo" non è per niente facile... però posso solo dirvi: leggetelo, leggetelo, leggetelo! E se l'avete già fatto, spero vi sia piaciuto quanto è piaciuto a me!!

8 commenti:

  1. Lo voglio troppo *-* Ho l'ebook, ma se non compro il cartaceo non lo leggo u.u

    RispondiElimina
  2. Non ho letto 'La chimera di Praga' ma adesso mi hai fatto venire voglia di leggerli tutti e due!!!
    Cos'è una trilogia?

    RispondiElimina
  3. @Mr Ink: Ho fatto lo stesso anch'io, non l'ho iniziato fino a quando non ho avuto in mano il cartaceo...anche se la tentazione è stata forte!! ;)

    @Clody: Si è una trilogia e non vedo l'ora di sapere come va a finire! :)

    RispondiElimina
  4. lo voglio lo voglio lo voglio!! *____*
    ho amato la storia di karou e akiva!! fremo all'idea di leggerlo, però prima devo comprarlo o trovarlo in e-book ^_^

    RispondiElimina
  5. Non l'ho ancora letto eppure non vedevo l'ora che uscisse *^* Ho l'ebook ma è uno di quei libri che devo avere in cartaceo sennò me lo rovino :P

    RispondiElimina
  6. @Angela: devi assolutamente leggerlo... Karou e Akiva questa volta ti faranno un pò arrabbiare! ;)

    @Elena: Verissimo!! E' una di quelle trilogie che va custodita in libreria!!!

    RispondiElimina
  7. bellissima recensione, io ho finito le ultime pagine ieri mattina, mi ha conquistato anche questo secondo capitolo, una bellissima storia, che rimarrà sempre nel mio cuore!!!!

    RispondiElimina
  8. Hai ragione Mary, é una storia che rimane nel cuore.. anche se devo ammettere che sono un po' arrabiata con l'autrice, speravo ritrovasse Sulphurus, insieme a Karou è stato il personaggio più emozionante!! :)

    RispondiElimina