lunedì 10 dicembre 2012

Anticipazione: "Le brigate fantasma" di John Scalzi, dal 17 gennaio 2013 in libreria

Dal 17 gennaio 2013 sarà disponibile in tutte le librerie il secondo capitolo della serie "Old Man's War" nata dalla penna di John Scalzi: "Le brigate fantasma" . La serie fantascientifica ha debuttato in Italia il 26 gennaio 2012 con "Morire per vivere", un romanzo scorrevole e coinvolgente, lo sarà altrettanto questo secondo capitolo?

Titolo: Le brigate fantasma
Autore: John Scalzi
Editore: Gargoyle Books
Pagine: 320
Prezzo copertina: 14,90 €
Data pubblicazione: 17 gennaio 2013

Trama:
L’Universo è in guerra. Le Fdc, Forze di Difesa Coloniale, sono impegnate a sventare l’attacco di una pericolosa alleanza di razze aliene ma ormai per la sopravvivenza della specie umana si rende sempre più indispensabile il contributo delle Brigate Fantasma. Sono questi guerrieri superumani dalle menti completamente vuote creati in laboratorio dal Dna di militari morti. Già adulti, privi di infanzia, sono dotati di un bagaglio esperienziale preconfezionato; i loro percorsi neurologici vengono forzatamente accelerati dall’impianto di un dispositivo, detto BrainPal, in grado di fornire tutte le indicazioni e le notizie necessarie. Per questo sono considerati amorali. Quando le Fdc scoprono che un loro scienziato, Charles Boutin, le ha tradite, alleandosi con le popolazioni aliene per poi fuggire inscenando un maldestro suicidio, la situazione precipita; per scongiurare l’annientamento bisogna adottare delle soluzioni drastiche e forse proprio un errore commesso dallo scienziato può consentire agli umani di salvarsi. Boutin infatti, prima di scappare facendosi credere morto, era riuscito a trasferire una copia della sua coscienza in un computer, ma poi aveva dimenticato di cancellarla. Il piano delle Fdc è dunque quello di creare un soldato, Jared Dirac, che abbia non solo il Dna di Boutin, ma anche la sua stessa coscienza, così da recuperare i ricordi del traditore, scovarlo e sconfiggere l’alleanza aliena. Inizialmente il piano non sembra funzionare, ma a poco a poco la coscienza di Boutin comincerà ad affiorare e Dirac dovrà fare i conti non solo con i ricordi di una vita che non ha mai vissuto, ma soprattutto con la nascita inaspettata di una sua propria coscienza, che lo spingerà – e fino alle estreme conseguenze - a compiere scelte molto diverse da quelle dello scienziato.


Il precedente capitolo: "Morire per vivere" (qui trovate la mia recensione)
A 75 anni John Perry, vedovo da alcuni mesi, si arruola nelle Forze di Difesa Coloniale (fdc), imbarcandosi, assieme ad altri volontari, sull’astronave 'Henry Hudson'. All’interno del veicolo spaziale, la coscienza dei commilitoni viene trasferita in nuovi corpi che, per mezzo di una tecnologia avanzata, vengono potenziati in modo da disporre di una forza prodigiosa e sensi molto sviluppati.
Dopo un periodo di addestramento sul pianeta Beta Pyxis III, Perry viene mandato a combattere i Consu, una razza aliena fiera e intelligente; grazie a una sua intuizione le fdc vincono la battaglia e il suo gruppo di appartenenza e' riassegnato, ma l’astronave viene intercettata e attaccata, e Perry dato per morto. A salvarlo, pero', arrivano le misteriose Brigate Fantasma, forze speciali delle fdc, guidate da Jane Sagan, che somiglia in modo impressionante a Kathy, la defunta moglie di John…

Conoscete la serie? Vi incuriosisce? 

4 commenti:

  1. un genere onestamente poco intrigante a mio gusto

    RispondiElimina
  2. anche io faccio fatica ad uscire da una libreria con volumi di quel genere... perché ho le mani impegnate a reggere storie di altro tipo :)

    RispondiElimina
  3. Ragazze, anch'io trovo il fantascientifico poco intrigante e comunque non rientra tra i miei generi preferiti... però devo ammettere che il primo capitolo di questa serie non mi è dispiaciuto affatto, anzi, è stata una lettura molto piacevole. Non lo scartate a priori, magari vi fa cambiare idea! ;)

    RispondiElimina