lunedì 17 dicembre 2012

Anticipazione: "La figlia dei ricordi" dal 10 gennaio 2013

"Un esordio letterario folgorante, una storia intensa e coinvolgente che ha conquistato prima i librai indipendenti americani, poi i lettori di tutto il mondo grazie alla forza del passaparola."



Cercando uno spunto per un articolo di costume, la giornalista Reba Adams entra in una piccola pasticceria. E qui, immersa nel profumo del pane appena sfornato, Reba conosce Elsie, la proprietaria del negozio, una donna che si è trasferita negli Stati Uniti dopo la seconda guerra mondiale, portando con sé dalla Germania un doloroso segreto...
Per caso o per destino, le strade di queste due donne si incrociano. Così diverse eppure così unite da un'amicizia che le aiuterà ad avere il coraggio necessario per sconfiggere i fantasmi del passato.

Intenso, delicato e profondo, il romanzo d'esordio di Sarah McCoy: "La figlia dei ricordi", disponibile in tutte le librerie dal 10 gennaio 2013.

Titolo: La figlia dei ricordi
Autore: Sarah McCoy
Editore: Nord
Pagine: 462
Data pubblicazione: 10 gennaio 2013

Trama:
Garmisch, Germania, inverno 1944. È un anello di fidanzamento, quello che un ufficiale nazista ha appena messo al dito della giovane Elsie. Un anello che potrebbe cancellare l’amaro sapore della guerra, regalando a lei e alla sua famiglia il sogno di una vita in cui l’aria profuma di biscotti allo zenzero e di serenità. Invece, d’un tratto, Elsie si ritrova a guardare negli occhi la realtà: un bambino ebreo si presenta alla sua porta e la implora di salvarlo, di nasconderlo. E lei lo aiuta…
El Paso, Texas, oggi. È un anello di fidanzamento, quello che Reba non ha il coraggio d’indossare. A darglielo è stato Riki, un uomo che la ama senza riserve, nonostante le sue asprezze. Eppure Reba esita: prigioniera di angosce e inquietudini radicate nel profondo, sa che la sua armatura di donna realizzata potrebbe frantumarsi da un momento all’altro. E ha paura…
Elsie e Reba non potrebbero essere più diverse, ma il destino ha voluto far incrociare le loro strade, come se l’una non potesse proseguire senza l’altra. Per Elsie, parlare con Reba significherà ripercorrere le vicende che l’hanno portata dalla Germania agli Stati Uniti, ricordare tutto ciò che la guerra le ha brutalmente strappato e infine perdonare se stessa. Per Reba, confidarsi con Elsie significherà accendere la luce della verità, ascoltare la voce del cuore e accettare che la speranza possa nascere anche dal dolore. Per entrambe, l’amicizia che le lega darà loro il coraggio di sconfiggere i fantasmi del passato…



L'autrice:
Sarah, figlia di un ufficiale dell'Oklahoma e una maestra portoricana, nasce a Fort Knox in Kentucky. All’età di due anni si traferisce con la famiglia in Germania in una base militare. Per diversi anni vivrà spostandosi di base in base per tutto il mondo. La Virginia, il luogo in cui vivrà stabilmente dai 13 anni in poi, è il posto che Sarah ama chiamare casa. Ora vive a El Paso, Texas, con il marito, dove ha ambientato e scritto gran parte del suo ultimo romanzo La figlia dei ricordi.
Negli Stati Uniti La figlia dei ricordi è stato acclamato dalla critica e dal pubblico, per il suo stile narrativo cinematografico e la forte componente emotiva. Nel 2009, Sarah McCoy si era già fatta notare a livello internazionale con The Time It Snowed in Puerto Rico, ambientato nella terra materna.


Come vi sembra?

3 commenti:

  1. lei mi sembra una che sa il fatto suo, così dallo sguardo. La storia gioca su piani temporali diversi, genere che trovo intrigante.

    RispondiElimina
  2. Wowww sembra davvero intrigante, un ottimo periodo storico..
    grazie per la segnalazione..da segnare subito nella mia lista.. :)
    peccato che esce il 10 gennaio..sarebbe stato un ottimo regalo di natale per me.. :)

    RispondiElimina
  3. Il periodo storico è decisamente uno degli aspetti più interessanti del romanzo. Peccato davvero che esca dopo Natale, sapevo già a chi regalarlo (ovviamente per poi farmelo prestare :p )

    RispondiElimina