martedì 6 novembre 2012

Recensione: "Dust & Decay" di Jonathan Maberry

Dopo l'intenso "Rot & Ruin", il secondo libro delle cronache di Benny Imura nella terra degli zombie: "Dust & Decay" di Jonathan Maberry, disponibile in Italia dal 30 settembre 2012.


The Benny Imura Series:
1. Rot & Ruin -  giugno 2011 (la mia recensione qui)
2. Dust & Decay - 30 settembre 2012
3. Flash & Bone
4. Fire & Ash

Titolo: Dust & Decay
Autore: Jonathan Maberry
Editore: Delos Books
Prezzo copertina: 16,90 € 
Pagine: 490 

Trama:
Sono trascorsi sei mesi dalla terribile battaglia contro Charlie Occhio-di-vetro e Motor City Hammer, nelle infestate terre di Rot & Ruin; sei mesi da quando Benny Imura e Nix hanno visto qualcosa sorvolare i cieli. Qualcosa che ha cambiato per sempre la loro vita. Ora, dopo mesi di rigorosi allenamenti impartiti dal grande cacciatore di zombie Tom Imura, Benny e Nix sono pronti per lasciare Mountainside in cerca di un futuro migliore. Lilah, la Lost Girl, e il miglior amico di Benny, Lou Chong, andranno con loro. Il viaggio si prospetta interessante. Ma pochi istanti dopo aver superato i cancelli del fortilizio, la città è piegata da un attacco di zombie famelici. Così, non appena mette piede in Rot & Ruin, la banda Imura è assalita da morti viventi, animali selvaggi, uomini deliranti e ciò che resta degli orrori di Gameland, dove gli adolescenti sono spinti a battersi per la propria vita in perversi giochi di sopravvivenza. E peggio che mai… può quel diavolo di Charlie Occhio-di-vetro essere ancora vivo? A Rot & Ruin ogni cosa può ucciderti. E non tutti, nella piccola compagnia, riusciranno a sopravvivere...

Recensione
Quando sei ormai rassegnato al fatto che l'anno sta per finire e che sfortunatamente quando sarà il momento di tirar le somme delle letture del 2012 ci saranno ben pochi titoli da inserire nella top ten, arriva lui: il libro che ti tiene sveglio, la storia a cui non riesci a smettere di pensare, lo stile con cui vorresti sempre confrontarti. Questo è "Dust & Decay", secondo capitolo delle cronache di Benny Imura che personalmente aspettavo con impazienza e una miriade di aspettative.
Iniziare il secondo capitolo di una serie a cui sei particolarmente legato è sempre difficile, sei così legato al ricordo dei personaggi e di ogni loro avventura che hai la paura di ritrovarti davanti una delusione clamorosa. Per fortuna però, lo scrittore Jonathan Maberry è rimasto fedele al suo stile intenso ed umoristico ed è riuscito a dosare perfettamente l'azione all'emozione.
Se "Rot & Ruin", com'era giusto che fosse, ci ha introdotti con passo felpato in un devastato e crudele mondo popolato da zombie, "Dust & Decay" ci catapulta nel pieno dell'avventura.
Di nuovo al fianco di Benny e Tom Imura (aspirante cacciatore di zom il primo, leggendario cacciatore il secondo), Nix, Lilah e Chong; di nuovo soli nel regno di Rot&Ruin:  il regno in cui ogni cosa può ucciderti, il regno in cui sopravvive solo il più forte, il regno in cui non ci sono regole, il regno dei non-morti, ma soprattutto il regno da cui tutti vogliono stare alla larga.
Dopo la "Prima Notte" in cui la maggior parte della popolazione si è rianimata come zombie, i pochi superstiti rimasti hanno scelto di vivere nel terrore protetti da una recinzione metallica, hanno scelto di accettare di vivere rinchiusi, hanno scelto di vivere nella rassegnazione. Per Benny e Nix però non è così, non da quando hanno visto qualcosa sorvolare la città. Un semplice jet è bastato a ridare loro speranza, uno spiraglio di luce, un motivo per spingerli a cercare la libertà che potrebbe nascondersi oltre la recinzione.
Non importa quante difficoltà, quanto dolore e quanto orrore dovranno affrontare... per loro, tutto ciò che conta è andare incontro al proprio futuro o per lo meno lottare per averne uno dignitoso.
"Dust&Decay", una storia tangibile, emozionante, travolgente! L'autore Jonathan Maberry ha portato innovazione in un genere letterario sempre più complicato, ha reso reale l'irreale, ha regalato umanità a creature da sempre ricordate come macchine mangia-uomo, ha fatto brillare la speranza in un tunnel senza via d'uscita!
Mi spiace ma proprio non riesco a trovare difetti a questo romanzo, ma se qualcuno di voi ne ha trovati, apritemi gli occhi perché io sono ancora nel regno di Rot&Ruin. :)




7 commenti:

  1. Ciao ciccia!
    Ci vogliono ogni tanto questi libri che si fanno ricordare vero?! ^_^

    RispondiElimina
  2. bellissima serie.. magari l'anno prossimo riesco a iniziarla.. -troppo libri in arretrato!- ^__^

    RispondiElimina
  3. Vero Clody, devo ammettere che quest'anno il livello delle mie letture è stato abbastanza basso, fatta eccezione per due o tre titoli!

    Saya, secondo me a te potrebbe proprio piacere questa serie... ovviamente lo dico solo in base alle recensioni fatte da te precedentemente! :)

    RispondiElimina
  4. un pò troppo "unreal" per i miei gusti... ma la tua recensione incuriosisce e mi spinge a provare. Grazie, a presto!

    RispondiElimina
  5. Oh, che bello *_* son contento sia all'altezza del primo!! L'ho vinto in un giveaway, non vedo l'ora di averlo tra le mani e poterlo leggere! :)

    RispondiElimina
  6. Matteo è anche meglio del primo, l'azione è molto più viva e il finale lascia veramente senza parole! Curiosissima di sapere se sarai d'accordo con me :)

    RispondiElimina