martedì 3 luglio 2012

Recensione: "Chi è Mara Dyer" di Michelle Hodkin

"Chi è Mara Dyer", primo capitolo di una duologia young adult nata dalla penna dell'esordiente Michelle Hodkin che si è subito conquistata un posto negli scaffali e nei cuori dei lettori prima americani  e in seguito italiani. Il romanzo è infatti disponibile nelle nostre librerie dal 19 giugno 2012 per i tipi Mondadori Chrysalide.

Titolo: Chi è Mara Dyer
Autore: Michelle Hodkin
Editore: Mondadori
Collana: Chrysalide
Prezzo copertina: 16.00€
Pagine: 280 circa

Trama:
Mara Dyer si sveglia dal coma in ospedale senza ricordare come ci sia finita. È sopravvissuta a un incidente in cui il suo ragazzo e dei suoi amici hanno perso la vita. Ma cosa ci facevano lì? Mara è confusa, si sente persa. Inizia ad avere paura anche di se stessa. Un'illusione di serenità potrebbe essere l'incontro con il dolce e protettivo Noah, eppure i fantasmi non spariscono, le allucinazioni si fanno più insistenti e la morte continua a circondarla... e se fosse lei stessa la causa di tutto? Se fosse lei ad avere il potere segreto di uccidere con il pensiero? Anche Noah ha un segreto, che potrebbe essere la loro salvezza. O la condanna definitiva del loro amore.

Recensione
"Mara Dyer non è il mio vero nome. È stato il mio avvocato a consigliarmi di scegliere uno pseudonimo. Lo so, è strano avere un nome falso, ma credetemi, in questo momento è la cosa più normale della mia vita. Anche raccontare questa storia potrebbe essere una mossa un po’ azzardata. Ma se non fosse per la mia lingua lunga, nessuno saprebbe che il colpevole di tutti gli omicidi è una persona di diciassette anni, grande fan dei Death Cab for Cutie. E nessuno saprebbe che, da qualche parte là fuori, la stessa persona ha la media dell’otto a scuola e all’attivo quasi lo stesso numero di vittime. Invece è importante che voi lo sappiate, se non volete essere i prossimi." 

Questo è il messaggio che ho ricevuto tramite e-mail da un indirizzo che non conoscevo, queste sono le parole che Mondadori ha scelto per stuzzicare la curiosità di noi lettori... con ottimi risultati devo ammettere. Ho aspettato questo romanzo veramente con impazienza, ho gioito posando lo sguardo sulla favolosa copertina e non ho resistito ad immergermi nella strana e misteriosa storia di Mara Dyer.

Una ragazza come tante la cui vita però viene sconvolta da un tragico incidente: una serata di trasgressione e divertimento in un vecchio manicomio abbandonato insieme al suo ragazzo e alle sue due amiche, diventa il tragico scenario di una catastrofe che sconvolgerà per sempre la vita di Mara. Pochi attimi di confusione, rumore assordante, porte di acciaio che sbattono, polvere e poi... solo il buio. Mara si risveglia in un letto di ospedale dopo tre giorni di coma scoprendo che i suoi tre amici hanno perso la vita sotto le macerie del manicomio crollato ma... che cosa ci facevano lì? Perché la sua mente sembra completamente vuota?
La ricerca incessante di risposte, lo shock per la perdita della sua più cara amica, spinge Mara nella confusione più totale, quasi alla pazzia:  i fantasmi dei suoi amici le danno il tormento, inquietanti allucinazioni la perseguitano, terrorizzanti premonizioni su omicidi la sconvolgono.

Mentre l'autrice Michelle Hodkin ci conduce per mano nella strana mente della sua protagonista, il romanzo assume diverse sfumature: dal thriller al fantasy ed inevitabilmente al romance. Con una delicatezza e una scorrevolezza lodevole, l'autrice ci racconta una storia avvolta dal mistero ma anche avvolta dal romanticismo. 
La giovane protagonista si ritrova infatti ad affrontare il suo cambiamento e le sue avventure paranormali, al fianco del più ambito, intelligente, ricco e perfetto ragazzo della scuola: Noah.
Secondo me questa è la piccola caduta di stile dell'autrice che in una storia così originale ha scelto di metterci dentro un stereotipo così diffuso: il ragazzo bello e impossibile che guarda caso si invaghisce proprio della straniera appena trasferitasi, un pò goffa e solitaria.

Ciò nonostante ho comunque apprezzato e goduto della lettura di questo innamoramento perché Michelle Hodkin, con un pizzico di umorismo, è riuscita a catturare ugualmente la mia attenzione. La coppia Mara/Noah avrà anche molte cose in comune con le coppie di altri young adult ma io l'ho trovata comunque vincente perché entrambi i personaggi vantano una spiccata personalità e un notevole carisma.

Sono però veramente molte le cose lasciate in sospeso dall'autrice che ha scelto di concludere il primo capitolo della sua duologia con un bel colpo di scena che devo ammettere in me ha funzionato... non vedo l'ora di leggere il seguito.

Inutile dire che ve lo consiglio, vero?



11 commenti:

  1. Sono contento che ti sia piaciuto, Sara!! :D Complimenti per la recensione ^^

    RispondiElimina
  2. Ho appena letto e commentato il tuo commento Jean, questa volta abbiamo punti di vista completamente opposti! Peccato!
    Sono contenta che la recensione ti sia piaciuta! :) Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Bella recensione, Sara! :)
    Sto leggendo sempre più spesso pareri contrastanti e devo dire che questa cosa sta portando la mia curiosità alle stelle :D
    Lo sto aspettando con ansia, non vedo l'ora che mi arrivi per immergermi nella lettura! *_*

    RispondiElimina
  4. Vero, io ho letto qualche recensione oggi e sono veramente molto contrastanti tra loro. Come ho scritto da Jeanclaude, sembra che questo libro può essere solo amato o odiato... niente vie di mezzo. Curiosissima di sapere il tuo parere, spero che ti arrivi presto! ;)

    RispondiElimina
  5. ottima recensione! come sempre confermi i miei gusti! inserito in wishlist!baci!

    RispondiElimina
  6. io sono tra quelli che l'hanno amato :)
    sono curiosa di leggere il seguito,per far luce alle varie questioni sospese.

    RispondiElimina
  7. Saya sono contenta di averti incuriosita! ;)

    Franci: Mi sa però che c'è ancora molto da aspettare, uscirà solo ad ottobre in America quindi per noi se ne parla nel 2013! Uff!

    RispondiElimina
  8. mmmm...sono davvero indecisa se metterlo in WL oppure no sai?
    ho paura che si riveli il solito polpettone young adult.
    Però del tuo parere mi fido, quindi penso che gli darò una possibilità ^_^

    RispondiElimina
  9. Ancora una volta, ci troviamo d'accordissimo su tutto! L'ho recensito da poco e anche a me è molto piaciuto :)

    RispondiElimina
  10. @Clody: non saprei veramente dirti se ti potrebbe piacere o meno perché è scritto bene e la storia di base è originale ma devi essere consapevole che la storia d'amore tra i due protagonisti è proprio tipica a quelle presenti in molto young adult del momento! Se riesci a sorvolare su questo aspetto, farai parte dei lettori che come me, Franci e Mr Ink l'hanno apprezzato moltissimo!

    @Mr Ink: Ho letto la tua recensione (stupenda ed esaustiva come sempre) ma non ricordo più se ti ho lasciato un commento, ripasserò! ;)

    RispondiElimina