martedì 22 maggio 2012

Recensione: "La chimera di Praga" di Laini Taylor

"La chimera di Praga", primo capitolo di una trilogia fantasy con cui il 4 maggio 2012 l'autrice Laini Taylor è approdata in Italia, dando alla luce una nuova eroina difficile da dimenticare: Karou.

Titolo: La chimera di Praga
Autore: Laini Taylor
Editore: Fazi
Pagine: 400
Prezzo copertina: 14,90 €
Data pubblicazione: 4 Maggio 2012

Trama:
Karou ha 17 anni, è una studentessa d’arte e per le strade di Praga, la città dove vive, non passa inosservata: i suoi capelli crescono di un naturale blu acceso, la sua pelle è ricoperta da un’intricata filigrana di tatuaggi e parla una straordinaria quantità di lingue. Spesso scompare per giorni, e nessuno sospetta che durante quelle assenze vada in giro per il mondo a compiere missioni per Sulphurus, il demone chimera che l’ha adottata alla nascita. Karou non sa nulla delle proprie origini, né possiede ricordi dei suoi veri genitori, e una strana sensazione di vuoto, di memoria perduta agita i suoi pensieri e i suoi sogni senza mai abbandonarla. Così la sua quotidianità praghese, dominata dalla passione per il disegno, è intervallata da improvvisi ed esotici viaggi che la conducono fin dentro i più fumosi vicoli della medina di Marrakesh. Chi è dunque questa giovane e talentuosa avventuriera? Quale mondo si cela in quei disegni di corpi metà animali e metà umani che costellano i suoi fogli? Arriverà una guerra, spietata e senza tempo, a svelare la natura di Karou e della sua famiglia e a farle conoscere il vero amore, tanto passionale quanto contrastato.

***

Recensione
Ho finito il libro già da qualche giorno ma ho volutamente scelto di non recensirlo subito perché non ero pronta per mettere su carta il vortice di emozioni che mi ha regalato "La chimera di Praga", per mia fortuna primo capitolo di una trilogia. Perché per mia fortuna? Perché una volta sfogliata la prima pagina di questo libro non sono riuscita più a farne a meno, tanto che ne ho centellinato la lettura pur di non separarmene. I personaggi, vividi e intensi, mi sono entrati dentro in modo travolgente: Karou, protagonista indiscussa di questa nuova serie fantasy; Akiva, angelo dalla bellezza disarmante; Sulphurus, chimera coraggiosa e potente; Sybilis,  chimera divertente ed emotiva.  

Ma non sono stati solo i personaggi estremamente carismatici a regalarmi una forte emozione, è stata anche la suggestiva ambientazione scelta dall'autrice: Praga in tutta la sua austerità, in tutta la sua sensualità mistica e tenebrosa, in tutto il suo splendore gotico; una Città già di per sé molto affascinante che Laini Taylor è riuscita ad enfatizzare ancora di più.

Ma più dei personaggi e dell'ambientazione, ad estasiarmi è stato lo stile della scrittrice Laini Taylor: ricercato, poetico e al tempo stesso pulito e godibile. Personalmente... perfetto!

"La chimera di Praga" fa parte di quel genere letterario così tanto discusso al momento: paranormal young adult. Un genere letterario molto in voga che ha portato però tanti libri mediocri e tutti uguali sugli scaffali delle librerie con la giustificazione che facendo parte dello stesso genere letterario è giusto che più o meno inizino tutti allo stesso modo, insomma, che siano tutti sviluppati con lo stampo. E allora come mai Laini Taylor, la scrittrice dai capelli fucsia (come piace ricordarla a me) è riuscita a creare una storia completamente fuori dagli schemi? 

Chimere, angeli, guerre, mondi segreti, azione, amori impossibili... Magia. Laini Taylor è riuscita a mescolare insieme questi elementi e a dar luce ad una storia che non voglio nemmeno provare a riassumere perché merita anzi, deve essere letta!

***

Ps. Le immagini che ho inserito sono alcune delle opere in gara sul sito dedicato al libro: qui. Quelle che ho prelevato sono le mie preferite, ma ve ne riporto qualcun'altra.

  
  

Andate a votare la vostra preferita: QUI

10 commenti:

  1. Splendida recensione, Sara :D Lo leggerò. Devo leggerlo :)

    RispondiElimina
  2. Grazie Jean. Sono consapevole che questa recensione può sembrare poco obiettiva ma credimi non sono riuscita a trovare dei difetti in questo libro! :) Si, devi proprio leggerlo, sono sicura che te ne innamorerai! ;)

    RispondiElimina
  3. Concordo! E' un bellissimo libro...anche la mia recensione è stata poco obiettiva! E' un libro che ti prende proprio :)

    RispondiElimina
  4. Non devo lasciarmelo proprio sfuggire, allora :D

    RispondiElimina
  5. Ero parecchio indeciso, ma visto quanto ti è piaciuto il libro gli darò una possibilità anche io!

    RispondiElimina
  6. Bene bene bene, mi sto già pregustando la lettura... l'ho acquistato la settimana scorsa, lo leggerò presto!

    RispondiElimina
  7. Matteo sono curiosa di sapere se sarai coinvolto quanto me e Mr Ink ma sono quasi sicura che sarà così! ;)

    RispondiElimina
  8. il tuo entusiasmo su questo libro è contagioso!!!
    bella recensione!!!

    RispondiElimina
  9. Grazie Pupottina!! Ovviamente lo consiglio anche a te :p

    RispondiElimina