venerdì 11 maggio 2012

New entry in my library (57)

Buongiorno ragazzi, ho tre piccole novità da presentarvi quindi nuova puntata della rubrica "New Entry in my Library" che ricordo nasce con l'unico scopo di condividere con voi le mie future letture.


La prima new entry è un thriller che aspettavo con molta impazienza perché ho amato lo stile della scrittrice: Sophie Hannah, "La culla buia".


L'incubo inizia sempre nello stesso modo. E stata una lunga nottata, il pianto del neonato intermittente, la stanchezza che ti attanaglia gli occhi. Ma finalmente, alle prime luci dell'alba, il bambino si è addormentato. E tu sei crollata dalla stanchezza. Solo pochi minuti, appena riaperti gli occhi sei subito corsa verso la culla per vedere le sue manine paffute protendersi verso di te. Ma il piccolo è immobile. Lo tocchi, e non respira più... Per molte donne questo è solo un brutto sogno da cui risvegliarsi in un bagno di sudore. Ma per Helen Yardley, Ray Hines e Sarah Jaggard l'incubo è continuato anche una volta sveglie. Il loro bambino è morto, senza una ragione apparente. Tutte sono state accusate di infanticidio e ci sono voluti lunghi processi e molti anni di prigione, prima che fossero scagionate. "Morte in culla" è il verdetto finale. Fliss Benson è una giovane produttrice televisiva, a cui viene affidato l'incarico di girare un documentario sulla loro vicenda. Questo è l'ultimo progetto a cui vorrebbe lavorare, perché riapre in lei una ferita mai sanata che riguarda il suo passato. La mattina in cui sta per rinunciare all'incarico riceve un biglietto con sedici cifre. Un biglietto oscuro e ricattatorio. A indagare sulla minaccia è la poliziotta Charlie Zailer, la quale scopre che gli stessi numeri sono stati inviati anche alle tre donne accusate di infanticidio.



I due libri successivi sono un omaggio da Guanda e Tea editore che mi hanno inviato: "Ora comincia la vita di Isabel" di Giovanna Giolla e "Borgo Propizio" di Loredana Limone

Isabel Montenegro ha quattordici anni quando sua madre decide di sradicare la loro tranquilla vita familiare a Barcellona per trasferirsi a Porto Viejo, in Costa Rica. Sensibile e irrequieta, la ragazza è intimamente colpita dall'impatto con la lussureggiante natura tropicale e con le tradizioni e le leggende degli abitanti locali. Più di tutto, la segna l'incontro col misterioso Dylan. E quando lui sembra sparire nel nulla, lei non esiterà ad addentrarsi nella giungla per cercarlo. Non sa ancora che questo viaggio cambierà la sua vita per sempre.



Tutto ruota attorno a una latteria, che la giovane Belinda vuole aprire nel centro di un delizioso paesino medievale. Certo, il paesino più che delizioso sembra sonnolento, a causa di una giunta comunale poco attiva; certo, nel negozio che Belinda sta ristrutturando si dice aleggi la presenza di un fantasma. Ma la ragazza vuol cambiar vita a tutti i costi, per superare il divorzio dei suoi, per riprendersi da una delusione amorosa, per rompere con tanti legami. La circonda una folla di personaggi divertenti e scombinati, sinceri e misteriosi... come la vita.



Voi avete acquistato qualcosa di interessante? Mi consigliate qualcosa di bello?
Buona lettura a tutti! :)

5 commenti:

  1. Interessanti tutti e tre. Il primo sembra particolarmente intrigante, il terzo deve essere invece una lettura piacevole e spassosa. Me li segno! :)

    Io oggi ho acquistato "Unwind - La divisione" di Neal Shusterman. :)

    RispondiElimina
  2. Bellissimo il primo :) Ne ho letto solo uno dell'autrice e, sebbene non mi fosse particolarmente piaciuto, avevo trovato molto originale l'ingresso.
    Questa settimana ho ricevuto due omaggi: Il vangelo segreto e Il sostituto. Ho cominciato quest'ultimo ieri: già non ne posso fare a meno ;)

    RispondiElimina
  3. ciaoo sara devo dire che hai sempre libro particolari! il primo mi ispira molto..non ho letto niente della hannah..
    in ogni caso ti ho premiato! http://vivereinunlibro.blogspot.it/2012/05/premio-your-blog-is-great.html
    baci

    RispondiElimina
  4. @Matteo: "Unwind. La divisione" è uno di quei libri che mi attrae e mi respinge al tempo stesso, il tema è un tantino delicato. Mi piacerebbe molto leggere il tuo parere!

    @Mr Ink: Non mi dire così altrimenti me ne scappo dall'ufficio e vado adesso stesso a comprare "Il sostituto", mi incuriosisce da matti!! :)

    Grazie per il premio Saya, passo da te! Bacio!

    RispondiElimina