venerdì 25 maggio 2012

Anticipazione: "Profezia finale" di Chris Kuzneski dal 31 maggio in libreria

Un cofanetto che custodisce una strana lettera scritta nel lontano 1566, un cofanetto che potrà essere aperto solo dopo secoli... quali strani segreti nasconderà? E se custodisse una profezia in grado di influenzare il nostro futuro?
Una storia travolgente e appassionante, nata dalla penna di Chris Kuzneski la cui scrittura, secondo James Patterson, ha lo stesso sapore del primo Stephen King. "Profezia finale" sarà disponibile dal 31 maggio 2012 in tutte le librerie per i tipi Tre60.

Titolo: Profezia finale
Autore: Chris Kuzneski
Editore: Tre60
Prezzo copertina: 9,90 €
Pagine. 416
Data pubblicazione: 31 maggio 2012

Trama:
Francia, 17 giugno 1566. Pochi giorni prima di morire, un uomo scrive una lettera, la chiude in un cofanetto di legno e, in una postilla al suo testamento, dispone di svelarne il contenuto soltanto molti secoli più tardi…
Stati Uniti, oggi. Dopo aver ricevuto una lettera in codice – un’enigmatica quartina composta in varie lingue antiche –, una giovane insegnante inizia a sospettare di essere pedinata e, intuendo di essere in pericolo, decide di chiedere aiuto al milionario Jonathon Payne e al suo collega David Jones, ex soldati delle forze speciali diventati consulenti del governo americano.
Per incontrarli, si reca quindi a una serata di beneficenza organizzata all’università di Pittsburgh ma, proprio mentre sta per mostrare loro una copia della lettera, la donna viene assassinata da un cecchino, che a sua volta muore poco dopo. Decisi a fare luce su quell’omicidio e sul significato della misteriosa quartina, Jones e Payne vengono così coinvolti in un’avventura che li porterà prima a casa della vittima − dove scopriranno che lei aveva mentito sulla sua identità −, poi nel caveaux di una banca svizzera e, infine, in un antico castello in Belgio, costantemente braccati da nemici determinati a difendere un segreto custodito da centinaia di anni, un segreto che riguarda il nostro futuro…

Chris Kuzneski è nato e cresciuto nell’Indiana. Dopo essere stato ammesso all’University of Pittsburgh, ha dovuto abbandonare le proprie ambizioni sportive – era una promessa del football – a causa di un infortunio e ha quindi deciso di seguire un master in scrittura creativa. Il suo primo romanzo è stato rifiutato da tutti gli agenti cui lo aveva mandato, ma lui non si è arreso e oggi è considerato l’autore di romanzi d’avventura più interessante del panorama anglosassone.

1 commento: