mercoledì 21 marzo 2012

"La biblioteca dell'anatomista", dal 29 marzo 2012 in libreria.

Arriva anche in Italia un romanzo che in Norvegia è stato un bestseller e i cui diritti sono stati acquistati in 13 paesi, pluripremiato e acclamatissimo dal pubblico e dalla stampa: "La biblioteca dell'anatomista", eccellente esordio di Jørgen Brekke, disponibile dal 29 marzo 2012 in tutte le librerie.

«Un romanzo affilato come la lama di un rasoio»

Titolo: La biblioteca dell'anatomista
AutoreJørgen Brekke
Editore: Nord
Prezzo copertina: 19,60 €
Pagine: 380
Data pubblicazione: 29 marzo 2012

Trama:
Bergen, 1528. Il frate aveva giurato che non sarebbe mai più tornato in quella terra maledetta: la terra della sua infanzia, la terra della sua sofferenza. Ma è lì che ora si trovano i pregiatissimi coltelli che sta cercando da anni, gli strumenti che adoperava per dissezionare i cadaveri trafugati dai cimiteri. Gli stessi coltelli che hanno reso il suo maestro, Alessandro, il più celebre anatomista dell’epoca. Per aiutarlo a ottenere una simile gloria, il frate ha dovuto pagare un prezzo altissimo. E ora è giunto il tempo della vendetta…
Trondheim, oggi. Non è la prima volta che Jon Vatten è sospettato di omicidio. Cinque anni fa, oltre allo strazio di vedere la moglie e il figlio giacere a terra in una pozza di sangue, aveva dovuto sopportare lunghi ed estenuanti interrogatori della polizia, che lo considerava il maggiore indiziato. Quella volta, però, aveva un alibi di ferro. Ora è diverso. Perché la vittima è una sua collega, la bibliotecaria Gunn Brita Dahle, e lui è stato l’ultimo a vederla viva. Ma Vatten non avrebbe mai potuto commettere un’atrocità simile: la donna, infatti, è stata decapitata e scuoiata seguendo una particolare procedura descritta nel Libro di Johannes, un trattato di anatomia del XVI secolo che è misteriosamente scomparso dalla biblioteca…

Cover originale



Jørgen Brekke è nato e cresciuto a Horten, in Norvegia. Nonostante gli studi scientifici, la parola scritta l’ha sempre affascinato, al punto da indurlo ad affiancare al suo lavoro d’infermiere professionista quello di giornalista. La biblioteca dell’anatomista è il suo primo romanzo e in Norvegia è subito diventato un bestseller. Attualmente vive a Trondheim con la moglie e i figli.


***

Trama e copertina intriganti non c'è che dire, il prezzo invece lascia un pò a desiderare, non credete?

7 commenti:

  1. Non so perchè ma la trama mi ricorda un po' quella della "biblioteca dei morti". Speriamo non lo ricalchi troppo. Comunque concordo, trooooooooppo caro

    RispondiElimina
  2. Io non ho letto "La biblioteca dei morti" ma dalle trame non sembrano troppo simili. In ogni caso io probabilmente passerò, darò la precedenza a libri un pò più convenienti!

    RispondiElimina
  3. Leggendo la trama ci sono molte similitudini: il fatto che il libro si svolge in più tempi (antichità e tempi moderni), i frati che custodiscono un segreto, poi al giorno d'oggi delle uccisioni a causa di un libro e tutte le morti collegate a qualche cosa accaduto nel passato e il protegonista che viene considerato un possibile colpevole... poi magari non centra nulla, ma me lo ricorda molto ^^

    RispondiElimina
  4. Hai ragione Diuzza, effettivamente con un'analisi più attenta sembrano molto simili. A questo punto, se dovessi scegliere tra i due, sceglierei Glenn Cooper... almeno so per certo che il suo stile mi piace. Tu hai letto "La biblioteca dei morti", vero? Com'è?

    RispondiElimina
  5. Si l'ho letto e mi è piaciuto. Un bel romanzo che ti tiene con il fiato sospeso fino all'ultimo. Ora ho da parte la continuazione "il libro delle anime" che devo ancora leggere.

    RispondiElimina
  6. Se lo acquisti fammi sapere com'è... io sono molto indecisa!

    RispondiElimina