venerdì 17 febbraio 2012

Recensione: "Amore zucchero e cannella" di Amy Bratley

Il 5 gennaio 2012 è uscito in libreria il romanzo d'esordio di Amy Bratley, edito Newton Compton, ad oggi è in vetta alle classifiche italiane: Amore zucchero e cannella.

"C’è un solo rimedio per alleviare le pene d’amore:
i buoni, vecchi consigli della nonna."



Titolo: Amore zucchero e cannella
Autore: Amy Bratley
Editore: Newton Compton 
Pagine: 352
Prezzo copertina:  9,90 €

Trama:
Juliet aspetta da una vita questo momento. Finalmente una casa da dividere con Simon, un vero e proprio nido d’amore pieno di piante di cui prendersi cura e invaso da profumi di torte appena sfornate. Ma il sogno è destinato a svanire: la prima notte nel nuovo appartamento, Juliet scopre che Simon l’ha tradita con la sua migliore amica. Il suo cuore è a pezzi, il dolore insopportabile, quella casa tanto desiderata d’improvviso è ostile. Niente pare esserle d’aiuto. Finché un giorno, rovistando tra le scatole ancora da aprire, Juliet s’imbatte nei vecchi libri della dolce nonna Violet, con cui è cresciuta dopo che la madre l’ha abbandonata. In quelle pagine ingiallite, ricche di preziosi consigli e piene di appunti, Juliet sembra trovare il conforto di cui è in cerca: forse lì c’è quel che serve per tornare ad amare la sua nuova casa e a curarla come avrebbe fatto un tempo sua nonna, ricette segrete per dimenticare ai fornelli chi l’ha fatta soffrire, o tanti modelli di carta che attendono solo le sue mani, per trasformarsi in splendidi foulard, copricuscini, grembiuli pieni di pizzi. Ma un giorno, nascosta tra quelle pagine degli anni Sessanta, Juliet trova una lettera. Una lettera che parla di qualcuno di cui lei ignorava l’esistenza… Il passato sembra riaffiorare e portare con sé un alone di mistero. E se riviverlo fosse l’unico modo per ritrovare se stessa e lasciarsi andare a un nuovo amore?

***

Recensione.

Sono perennemente attratta dal genere fantasy o paranormal, incuriosita dalle storie più stravaganti popolate da creature idilliache, magiche, talvolta mostruose, sempre alla ricerca di nuovi mondi incantati in cui lasciar libera la fantasia... ma a volte, quello che riesce di più a farti sognare è la semplicità.
La semplice storia di una ragazza poco più che ventenne in cerca di quello che è il suo posto nella vita, può rimanere nel cuore molto più di qualsiasi altra storia. 
Questo è quello che è successo a me con la storia di Juliet: una ragazza timida e con un passato difficile che, come molte ragazze della sua età, nel suo cammino di vita inciampa spesso in delusioni, scelte sbagliate, ingiustizie, illusioni, sorprese a volte amare a volte estremamente dolci. E' la vita! Forse, proprio perché l'autrice Amy Bratley ha deciso di racchiudere nelle pagine del suo romanzo uno stralcio di vita così intenso ed emozionante, che la storia si insinua nel lettore in modo così immediato.
Sembra quasi che l'autrice abbia scritto il libro senza troppe pretese e con naturalezza, come se stesse raccontando una storia ad un'amica, il suo stile risulta infatti molto semplice, lineare e pulito
Se dovessi descrivere con una parola la protagonista direi senza dubbio "retrò" perché ama cucire deliziosi grembiuli con stoffe ricamate, perché ama e vorrebbe avere una casa sempre perfetta per accogliere gli ospiti, perché adora i sani e vecchi consigli della nonna... perché vorrebbe fare la casalinga in un posto in cui si possa sentire veramente a casa.
Se dovessi invece descrivere con una parola il romanzo direi "dolce" perché la storia, come dice il titolo, profuma di amore, zucchero e cannella; perché la delicatezza con cui viene raccontata riscalda il cuore ed emoziona.
Con delicatezza ma anche un pizzico di ironia, Amy Bratley ci regala un bellissimo romanzo d'Amore, anche per una famiglia distrutta dalle bugie e dai tradimenti; un romanzo carico di sentimenti ed emozioni, di delusioni  e di rinascite. E come ha scritto "Panorama.it"... Amore, zucchero e cannella: la ricetta della felicità.

Lettura consigliatissima!

***
Vi lascio alcuni segnalibro realizzati da Newton Compton per "Amore Zucchero e Cannella", sono davvero molto carini (cliccando sull'immagine potete scaricarne il pdf)



***



QUI potrete trovare altri gadget inerenti al libro: poster, sottobicchieri, ecc..

10 commenti:

  1. Invece a me non è piaciuto per niente... zero.
    Il che mi ha fatto restare di stucco, visto che 'sto libro l'ho voluto con tutta me stessa...

    Se hai voglia vieni a dare un'occhiata alla mia recensione...

    RispondiElimina
  2. A me non è piaciuto molto questo libro, l'ho letto appena uscito e poi recensito :)
    La storia non è male, ma alla fine non mi ha coinvolta troppo

    RispondiElimina
  3. Bhé, credo che ad un certo punto entri in scena la soggettività... ovviamente non a tutti piacciono le stesse cose! Vengo a leggere le vostre recensioni! ;)

    RispondiElimina
  4. mi incuriosisce molto!!! ce l'ho in e-book, spero di leggerlo presto! ;)

    RispondiElimina
  5. Fammi sapere cosa ne pensi Angela, visto che i pareri sono così contrastanti sono ancora più curiosa di sapere le vostre opinioni!

    RispondiElimina
  6. Io non l'ho ancora letto, però è sicuramente il genere di libro che mi piace, e poi la tua recensione mi ha incuriosita molto! sarà tra i prossimi acquisti in libreria...

    RispondiElimina
  7. Tutti ne parlano ma io ancora sono restia qd acquistarlo.. Non so perché, non mi ispira affatto! O forse il motivo è che mi richiama alla mente "La cucina degli ingredienti magici"(letto e recensito) che ho terminato a fatica!!
    Comunque bella recensione, come sempre del resto!!
    A presto...

    RispondiElimina
  8. valery831: sono contenta che la recensione ti abbia incuriosita... fammi sapere quando lo leggi!

    ☆ღ )O(Claudia)O( ღ☆: effettivamente nemmeno io amo questo genere, però proprio perchè tutti ne parlano me lo sono fatta prestare da mia cugina! Non ho letto "La cucina degli ingredienti magici" (verrò a leggere la tua recensione) però questo mi è piaciuto..
    buona giornata! :)

    RispondiElimina
  9. Lo sto leggendo in questi giorni e finora è carino. Di certo un libro non troppo pretenzioso ne di alto livello, ma una storia fresca e leggera per chi cerca qualche cosa di poco impegnativo per staccare un po' la mente

    RispondiElimina
  10. Sono d'accordo con te Diuzzi, è una lettura leggera ma piacevole! ;) Benvenuta sul blog!!

    RispondiElimina