giovedì 22 dicembre 2011

Recensione: "After" di Jessica Warman

Dall'11 ottobre 2011 è disponibile in tutte le librerie "After" di Jessica Warman, scrittrice americana i cui romanzi precedenti erano sempre stati legati a tematiche adolescenziali, che si cimenta per la prima volta in un thriller paranormal YA... con ottimi risultati!

 "Da quanto sono seduta sul pontile? Ore? Minuti?
Difficile dirlo.
Ho lo sguardo fisso su di me, imprigionata nell’acqua,
il mio corpo in attesa che qualcuno si svegli e lo trovi.
È ancora buio."


 Titolo: After
Autore: Jessica Warman
Editore: Mondadori
Prezzo copertina: 17,00 €
Pagine: 416

Trama:
Elizabeth ha appena festeggiato i diciott'anni con i suoi migliori amici sullo yacht di famiglia. Durante la notte qualcosa la sveglia. Colpi sullo scafo, da fuori, a pelo d'acqua. Liz esce a guardare... in mare c'è un cadavere. Il suo.
Mentre si osserva galleggiare con un senso di straniamento e vertigine, la raggiunge Alex, un suo compagno di scuola morto un anno prima. Insieme, i due cercano di capire perché non sono andati "oltre", perché vagano sulla terra senza poter comunicare con nessuno eppure vedendo e ascoltando tutto, e per colpa di chi sono morti. Elizabeth assiste così alle indagini sul suo omicidio, e scoprirà che tutti, a cominciare dai suoi genitori, sua sorella e il suo fidanzato, nascondono dei segreti. Che forse sarebbe stato meglio non svelare...



Recensione
Generalmente, dopo aver finito un libro, preferisco lasciar passare qualche giorno prima di espimere un giudizio ma con "After" voglio fare uno strappo alla regola. Voglio recensirlo ora, con le emozioni ancora a caldo e tutto d'un fiato come andrebbe letto il romanzo. Sfortunatamente io non ho potuto farlo perché avendo la copia digitale del romanzo la lettura è andata un pò a rilento ma ciò nonostante ho apprezzato ogni singola pagina, ogni battuta, ogni personaggio.

L'autrice Jessica Warman sceglie un linguaggio semplice, quotidiano e coinvolgente per questo romanzo che anche dopo averlo letto non riesco ancora a classificare in un preciso genere. La protagonista, Liz, è un fantasma quindi è immancabile la sfumatura paranormal/fantasy, ma lei e il coprotagonista Alex (fantasma anche lui) ripercorrono la loro vita per scoprire i volti dei loro rispettivi assassini quindi lontanamente farebbe pensare anche ad un thriller. Paranormal, fantasy o thriller che sia ho trovato la storia molto originale e coinvolgente.

Una semplice festicciola di diciotto anni con pochissimi amici sullo yacht di famiglia, una serata indimenticabile per Liz che allo scoccare della mezzanotte sarebbe diventata maggiorenne e che invece allo scoccare della mezzanotte si ritrova sulla barca ad osservare il suo corpo galleggiare privo di vita nell'acqua. Accanto a lei, Alex, suo coetaneo morto un anno prima in un incidente stradale. Entrambi morti, entrambi costretti sulla terra per motivi in un primo momento incomprensibili, entrambi alla ricerca della verità. E' attraverso gli occhi di Liz e Alex che ripercorriamo la storia a ritroso, o meglio, è attraverso i loro ricordi che riusciamo a capire i caratteri e le vite dei due ragazzi estremamente diversi l'uno dall'altro: Liz, ragazza bellissima sempre truccata e vestita di tutto punto, ricca e popolare; Alex, ragazzo semplice ed emarginato con una famiglia povera ed estremamente religiosa. Sembrano due vite completamente opposte ma hanno molto più di quanto credono in comune.

Devo ammetere che avevo molte aspettative per questo libro e ne sono rimasta più che soddisfatta. Non è facile scrivere una storia sui fantasmi senza rischiare di cadere nell'horror o nella superficialità, ma Jessica Warman è riuscita a raccontare più che una semplice storia paranormale, ci ha regalato una storia ricca di sentimenti e misteri riuscendo a descrivere le emozioni in un modo così dettagliato da renderle quasi palpabili!Consigliatissimo!

4 commenti:

  1. bellissima recensione!sicuramente in wishlist!^__^

    RispondiElimina
  2. Grazie Saya! Ti assicuro che sarà una piacevolissima lettura! ;)

    RispondiElimina
  3. Un BELLISSIMO libro. L'ho letto in circa 10 ore, non riuscivo a fermarmi,una pagina tirava l'altra e,senza nemmmeno accorgermene, sono arrivata alla fine.
    Mi sono talmente calata nel personaggio da piangere in certi momenti. Ho odiato Josie (che mi è stata quasi subito antipatica); amato Richie, e stimato Joe.
    Non c'è che dire, davvero un bel libro,molto coinvolgente!
    Ah dimenticavo, bellissima recenzione,complimenti! c:

    RispondiElimina
  4. Anch'io ho odiato Josie sin dai primi capitoli... troppo invidiosa! Liz invece è un personaggio strano, bisogna andare un pò avanti per apprezzarla, all'inizio sembra solo una ragazzetta snob!

    Sono contenta che la recensione ti sia piaciuta, se ti va di unirti a noi (tra i lettori del blog) mi farebbe immensamente piacere! ;)

    RispondiElimina