venerdì 18 novembre 2011

Top Cover (8)

Di tanto in tanto do una spolveratina a questa rubrica che adoro ma che ogni volta mi manda in crisi perché ci sono talmente tante cover che meriterebbero il trono che non so mai scegliere a quale dare la priorità.
Ma proviamoci insieme!


Oggi ho deciso di dedicare questa puntata della rubrica "Top Cover" alle copertine più eleganti e più fashion che raffigurano abiti da urlo!
Vi propongo la mia classifica... ditemi però come la modifichereste voi e se condividete le mie scelte!


Il primo posto per me se lo aggiudica la cover statunitense di "The Selection" perché è... principesca, se mi passate il termine. Il gioco di specchi e di luci dietro la ragazza in primo piano è spettacolare come anche la coroncina messa per dare maggiore importanza al titolo. E del vestito... che dire? Da favola!



Il secondo posto va invece ad una cover italiana che ho adorato dal primo istante in cui l'ho vista: "Il giardino degli eterni". Mi piace il modo in cui sono stati evidenziati i dettagli più importanti (il viso della ragazza, la mano, l'uccellino in gabbia) ed impazzisco letteralmente per quel visto. Lo indosserei molto volentieri!!!!

Anche il terzo posto se lo aggiudica una copertina italiana a parer mio molto comunicativa: "After". Il vestito rosso della ragazza non è tra i miei preferiti ma il paesaggio e la posizione della ragazza immersa nell'acqua sono elementi molto comunicativi, si percepisce il senso di smarrimento della protagonista! Mi piace!

Il quarto posto spetta ad una copertina statunitense davvero bella: "Fury" di Elizabeth Miles. Lo sguardo della ragazza è penetrante e il vestito che indossa semplice ma elegantissimo, anche questo indosserei volentieri! E poi... le fiamme che prendon vita dai suoi capelli le trovo fantastiche. Non mi convince troppo il colore utilizzato per il titolo, il font invece è azzecatissimo!

Quinto posto per una copertina steampunk: "The girl in the steel corset". Il vestito è meraviglioso e l'idea di inserire già nella copertina degli elementi (come lo sfondo con gli ingranaggi o il dito della mano destra della ragazza) che aiutino a capire il genere del libro credo che sia un'ottima mossa. Bello anche il font utilizzato per il titolo!


 Le ultime due copertine arrivano invece a pari merito perché trovo tutti e due i vestiti stupendi ma in entrambe c'è qualche piccola cosa che non mi convince: in "Something strange and deadly" non mi piace la posa statuaria della ragazza, in "Il mio angelo segreto" non mi piace lo sfondo a parer mio troppo banale. Ciò nonostante sono belle entrambe!

Che ne pensate? Se avete da segnalarmi qualche cover che mi è sfuggita inserite pure il link nei commenti! Alla prossima classifica! Un abbraccio!

5 commenti:

  1. avrei messo il giardino degli eterni al primo posto ;-)
    Buon weekend ^_________^

    RispondiElimina
  2. Effettivamente è stata una lotta all'ultimo sangue... sono stata indecisa fino all'ultimo tra le due! ;)
    Buon fine settimana anche a te!

    RispondiElimina
  3. Le copertine sono tutte bellissime ma la prima che hai scelto che libro è? uscirà anche in italia o non se ne sa ancora niente?:)

    RispondiElimina
  4. Il primo è "The selection" di Kiera Cass, riporto la trama:

    "Per trentacinque ragazze, la Selezione è l'unica occasione della vita. L'opportunità di fuggire dalla vita a cui sono destinate dalla nascita, di essere catapultate in un mondo fatto di abiti scintillanti e principeschi gioielli dal valore inestimabile. L'unica occasione per vivere nel palazzo e provare a conquistare il cuore dell'affascinante Principe Maxon.

    Ma per America Singer, essere Selezionata è un incubo. Significa voltare le spalle al suo amore segreto con Aspen, che appartiene ad un rango inferiore al suo. Costretta a lasciare la sua casa e concorrere per una corona che lei non desidera. Vivere in un palazzo che è costantemente sotto l'assedio violento da parte dei ribelli.

    Poi America incontra il Prince Maxon. Poco a poco inizia a mettere in discussione tutti i progetti fatti per se stessa, e si rende conto che la vita che ha sempre sognato potrebbe non essere bella come il futuro che invece non aveva mai immaginato.

    (scusate se non è precisissima ma l'ho tradotta io). Non si sa nulla sulla pubblicazione in Italia, speriamo che ci arrivi perché sembra una bella favola!

    RispondiElimina
  5. Ho dimenticato di scriverlo nel post ma probabilmente "The girl in the steel corset" arriverà l'anno prossimo in Italia edito Y Giunti! Personalmente incrocio le dita per la cover, spero rimanga uguale!

    RispondiElimina