venerdì 11 novembre 2011

Anticipazione: "La trilogia di Steampunk" dal 15 novembre in libreria!

Lo steampunk è un filone della narrativa fantastica-fantascientifica che introduce una tecnologia anacronistica all'interno di un'ambientazione storica, spesso l'Ottocento e in particolare la Londra vittoriana dei libri di Conan Doyle e H. G. Wells. Le storie steampunk descrivono un mondo anacronistico - a volte una vera e propria ucronia - in cui armi e strumentazioni vengono azionate dalla forza motrice del vapore (steam in inglese) anziché dall'energia elettrica; dove i computer sono completamente analogici, o enormi apparati magnetici sono in grado di modificare l'orbita lunare. Un modo per descrivere l'atmosfera steampunk è riassunto nello slogan "come sarebbe stato il passato se il futuro fosse accaduto prima"

Brevisimma spiegazione di Wikipedia per descrivere un genere letterario che in questo periodo sembra essere molto apprezzato dal pubblico, breve introduzione per introdurvi ad un nuovo libro di Paul Di Filippo edito Delos Books: "La trilogia di Steampunk". Trilogia non perché la storia è composta da tre libri bensì lo stesso romanzo è in realtà la raccolta di tre racconti brevi: Vittoria - Il feticcio rubato - Walt ed Emily.
Davvero invitante per chi conosce e ama il genere e un'ottima occasione per chi invece, come me, non ha ancora avuto modo di conoscerlo!

Titolo: La Trilogia Steampunk
Autore: Paul Di Filippo
Editore: Delos Books
Pagine: 320
Prezzo copertina: 14,90 € 
Data pubblicazione: 15 novembre 2011
 
Trama: 
Tra i tanti sottogeneri del fantastico, della fantascienza e del fantasy, lo Steampunk è uno dei più affascinanti, con i suoi scenari vittoriani, con le sue straordinarie tecnologie senza elettronica ed elettricità ma basate su ingranaggi e motori a vapore. Tra i pionieri del genere, che annoverano nomi come Tim Powers, William Gibson, Bruce Sterling e Alan Moore con la sua Lega degli Uomini Straordinari, un posto particolare spetta a Paul Di Filippo, primo a usare il termine Steampunk in un titolo proprio con il presente libro. La Trilogia raccoglie tre romanzi brevi ambientati nel diciannovesimo secolo, in una girandola di avventure narrate con l’arguzia e il consueto filo di ironia che caratterizza Paul Di Filippo. Cos’è accaduto alla regina d’Inghilterra? È realmente lei la creatura dagli strani appetiti che da qualche tempo siede sul trono dell’Impero Britannico? 
 
 
PAUL DI FILIPPO vide la luce nel 1954 a Providence, piovosa cittadina del Rhode Island già nota per aver dato i natali all'oscuro scrittore H.P. Lovecraft. Fin dai suoi primi scritti l'Autore manifestò doti di eclettismo, originalità, e imprevedibilità riconosciuta anche dai più arguti tra i critici. Spaziando le sue storie tra tutti i sottogeneri dell'affabulazione cosmogonica, l'Autore fu tra i primi a raccontare storie fantatecniche del regno della regina Vittoria, fondando con altri il genere Steampunk, di cui la famosa Trilogia che presentiamo è un fulgido esempio. Altre lunghe novelle e antologie di storie più brevi sono state pubblicate anche sul suolo nostrano. Non ultimo il mirabile romanzo Un anno nella città lineare, stampato in questa collana, e acclamato finalista ai premi più rinomati. Esercita inoltre l'attività di severo critico letterario per le più importanti riviste americane. Negli ultimi anni l'Autore è impegnato nella stesura di testi per novelle grafiche.
 
Avete già letto qualche titolo steampunk? Come trovate questo genere? Aspetto i vostri consigli! ;)

Nessun commento:

Posta un commento