domenica 16 ottobre 2011

New entries in my library (39)

New Entry in My Library, rubrica che ormai conoscete bene ma che ricordo nasce con l'intento di condividere con voi i nuovi titoli che entrano a far parte delle nostre librerie. Confrontiamo le nostre prossime letture? 


Per il primo titolo (che dovevo già inserire nella precedente puntata della rubrica ma che mi è proprio sfuggito) devo ringraziare l'autore Mario E. Bussini che mi ha omaggiata di una copia di "La notte dell'erba cremisi"


"Se siete pronti partiamo, vi avverto però che le cose si faranno complicate". L'avvertimento di Wes, consulente di polizia chiamato a indagare su un caso di bambini scomparsi, è più che mai fondato, visto che ci si trova da subito immersi in una storia in cui niente è come sembra e il male si confonde col bene, in un crescendo vorticoso di colpi di scena inquietanti ed enigmi che implorano una soluzione. Le sue capacità investigative e l'aiuto di forze invisibili che lo accompagnano fin dalla sua infanzia aiuteranno Wes a sciogliere il tremendo intrico di delitti e minacciose presenze.

Anche il secondo libro arriva direttamente dall'autrice: Nina Pennacchi che mi ha inviato il suo romanzo d'esordio, "Lemonade". Grazie Nina!


"La limonata è la bevanda più innocua e salutare di ogni sala da ballo..." (The London Magazine, 3 luglio 1826).
Beh, forse potrà essere vero a Londra, ma nelle campagne del Kent la limonata nasconde inaspettati pericoli; e il bellissimo e arrogante Christopher Davenport, giunto a Coxton in cerca di vendetta, sta per scoprirlo a sue spese.
Innocua, la limonata? Se lo dite, per piacere, non fatevi sentire da Anna Champion. A causa dell'infida bevanda la sua vita è stata sconvolta, e ora ha un nemico, un nemico implacabile con occhi d'angelo e anima dannata. Tra picche e ripicche, schiaffi e baci rubati, l'attrazione tra i due cresce inconfessata e travolgente.



Ringrazio poi la casa editrice Bevivino per avermi inviato il romanzo d'esordio dello scrittore Giuseppe Isoni: "Red Hyding Hood".




Red Hyding Hood è un romanzo che esordisce con presupposti da fiaba, pesca a piene 
mani dall’horror, e sfocia infine in un torbido thriller dai risvolti inaspettati. Riuscendo a non disilludere mai alcun dogma imposto dai generi, Giuseppe Isoni trascina il lettore in un disorientante viaggio nella mente di una particolarissima ragazza: Angela Hood. Tra  citazioni, omicidi, visioni, enigmi letterari, e licantropi, conoscerete il volto oscuro della fiaba… Un thriller/horror sconvolgente.

Ed infine un grazie di cuore alla dolcissima Paola Turco che ora si occupa dell'ufficio stampa della casa editrice Gremese e che mi ha inviato una copia di "Licantropi. I figli della luna" , un fantastico libro informativo che ripercorre l'intera leggenda dei licantropi con illustrazioni, testi, documenti e tanto altro!


Insieme a streghe e vampiri, i licantropi sono da sempre indiscussi protagonisti dell'universo fantastico mondiale, ma hanno spesso generato falsi miti ed errate credenze sulla loro origine. Questo libro, oltre a essere un dettagliato e approfondito excursus sul fenomeno della licantropia, dal mito del Lupo mannaro alla sua rivisitazione cinematografica, dall'Uomo Lupo nella letteratura e nei fumetti e nelle numerose leggende popolari che lo circondano, si propone di svelare la vera natura e i reali poteri dei figli della Luna, fornendo inoltre una risposta ai più svariati interrogativi ai quali hanno dato origine: la licantropia esiste veramente? Come si diventa lupi mannari? Perché e quando avviene la loro trasformazione? Quali sono i metodi più efficaci per avvicinare, tenere alla larga o addirittura uccidere queste creature? Un libro ricco di notizie storiche, informazioni documentate, curiosità e illustrazioni per i licantropofili di tutte le età.

E per oggi è tutto... voi avete acquistato qualcosa di interessante? Di quale di questi vi piacerebbe leggere la recensione?
Buone letture a tutti! ;)

Nessun commento:

Posta un commento