venerdì 16 settembre 2011

Da domani in libreria: "La ragazza che parlava agli angeli" di Joshilyn Jackson

Dal titolo potreste pensare che sto per presentarvi l'ennesimo libro fantasy incentrato sugli angeli... ma non è per niente così! "La ragazza che parlava agli angeli", disponibile in libreria da domani 17 settembre 2011, è una storia intensa ed emozionante che vede protagonista una donna costretta ad un'infanzia ed una vita difficile: abbandonata dalla madre quando era piccolina, crescendo subendo le botte del padre, da adulta intrappolata in un matrimonio non meno complicato. Una donna in lotta con i ricordi, con la verità, con il presente ma soprattutto con sé stessa: uccidere il marito o lasciarsi uccidere? Cosa sceglierà questa donna: la Redenzione o la Vita?

Titolo: La ragazza che parlava con gli angeli
Autore: Joshilyn Jackson
Editore: Zero91
Prezzo copertina: 18,90 €
Pagine: 390
Data pubblicazione: 17 settembre 2011

Trama:
Rose Mae Lolley è dovuta fuggire dall’Alabama lasciando dietro di sé frammenti della sua infanzia e della sua adolescenza. Ha provato a dimenticare di essere stata una bambina che la madre ha abbandonato. Ha seppellito il ricordo di un padre ubriacone e violento, ha cancellato ogni traccia di un fidanzato sparito nel nulla dopo una festa.
Di quella vita, le è rimasta solo la calibro 45 di suo nonno.
Ora è una donna nuova e vive in Texas: ama il marito Thom, un uomo bello, forte e rassicurante, ma al contempo è terrorizzata dalle violenze che le infligge per colpa di un’ingiustificata gelosia. Un perverso incantesimo sembra trasformare Thom ora in Principe Azzurro, ora in orco.
Gli anni solcano quel matrimonio fatto di paura e amore, mentre il destino della donna– le vaticina un giorno una zingara leggendole i tarocchi – ha ormai raggiunto un pericoloso crocevia uccidere il marito o morire per mano dello stesso. Redenzione o martirio.

Cover originale

Quale cover preferite? A me sembrano entrambe belle ma poco adatte alla trama perché entrambe lasciano pensare a qualcosa di mistico (ancor di più quella Italiana)! Voi che ne dite? 

Nessun commento:

Posta un commento