domenica 22 maggio 2011

New entries in my library (27)

Ventisettesimo appuntamento con la rubrica New Entries in My Librarynata per presentarvi tutti i nuovi titoli che arrivano nella mia libreria ! Ricordo che questa rubrica non sarà però periodica ma ne usufruirò solo nei giorni in cui ho delle novità da condividere con voi! Ed oggi ne ho tre... diversissime tra loro ma tutte interessanti!!




Per il primo libro ricevuto devo ringraziare la casa editrice Newton Compton che mi ha gentilmente omaggiata di una copia di "Il principe vampiro. Desiderio"




Trama:
In fuga sulle remote montagne dei Carpazi, inseguita da due feroci individui che le danno la caccia, la dottoressa Shea O’Halloran si imbatte in una grotta segreta. All’interno giace un uomo ferito, consumato dalla rabbia e dalla disperazione. La sua anima trema: Shea è convinta di averlo già visto in sogno, torturato e bruciato vivo. È certa che le abbia parlato di un tormento infinito, di una fame insaziabile, di oscuri desideri. Ma se non fosse stato un sogno? Se Shea non fosse chi ha sempre creduto di essere? Decide comunque di prendersi cura di lui e a poco a poco il cuore di Jacques, da gelido e ostile che era, si fa pieno di passione. Ma chi è davvero Jacques? Chi sono gli strani amici
che improvvisamente gli compaiono accanto? Sono ancora domande a cui Shea non può rispondere, anche se presto il mondo dei carpaziani e dei loro nemici le si svelerà, mostrandole un’alternativa all’universo umano e facendo riemergere in lei ricordi di un passato rimasto per tanto tempo incomprensibile. Quel che sa con certezza è che sta scoprendo in sé poteri che non ha mai pensato di avere, ma che le permettono di capire che un grave pericolo incombe su di loro. E più di tutto sente prepotente il fascino di Jacques: la porterà alla pazzia o alla scoperta dell’ unico, vero amore?

Per il secondo libro devo ringraziare di cuore la gentilissima autrice Caterina Armentano che mi ha inviato una copia del suo libro su cui tra brevissimo ci sarà probabilmente uno speciale! 




Trama:
In un paesino della Calabria, un luogo non ben definito, dove lo spazio simbolico prevale su quello reale, inizia l'intreccio delle vite di alcune donne che vivono nello stesso condominio. Loro si aiutano, si odiano, si invidiano, fanno comunella tra loro. 
Ogni donna ha una caratteristica ben specifica: Miriam desidera partecipare ad Amici nonostante abbia superato letà e digiuna se Gigi dAlessio tradisce la moglie. Gianna abortisce di nascosto dal marito perché non desidera più avere figli. Cosima è convinta di meritare un marito dittatore e crudele e non si rende conto che sua figlia, adolescente, ha una vita sessuale attiva e usa spesso la pillola del giorno dopo. Raffaella vive sempre storie sbagliate perché desidera al più presto sposarsi. Marianna non accetta le convenzioni di una società che la vorrebbe sposata e accasata con un ragazzo che lei non ama.
Questi frammenti di vita sono il contorno della vera storia, raccontata da Rebecca, colei che porta in seno la maledizione che le fa perdere i figli prima che nascano. Rebecca narra la vicenda di Ester, la sua migliore amica, colei che vota la sua vita a un sogno che lha travolta e perseguitata per tutta la vita: in una notte catartica e senza luna, a Ester sembra che le membrane del tempo si siano squarciate, offrendole la possibilità di sbirciare nel futuro e consentendole di vedere il volto della sua futura bambina. Ma si accorgerà ben presto che questa meravigliosa visione resterà ciò che era, cioè un sogno e che, al contrario, la realtà ha in serbo per lei un tragico finale.

Ed infine devo ringraziare la casa editrice OkBook per avermi inviato una copia del secondo libro pubblicato dalla collana "Penelope": La frivolezza del cristallo liquido. 




Trama:
Marta ha solo sedici anni, ma dietro i suoi begli occhi si nascondono le incisioni di segreti inconfessati, orribili ferite dall'odore nauseabondo. Gli uomini sono delle bestie, Marta è costretta a ripeterselo. L'ha imparato a sue spese, sulla sua pelle, e pagherà fino in fondo. Eppure, gli uomini sono l'unico approdo che resta, quando tutti i sogni si spengono nelle ristrettezze di una vita che offre solo la copia sbiadita di ciò che sembra luccicare nell'Occidente, così lontano eppure appena dietro l'angolo. Salvo avere la fortuna di scovarlo, l'uomo giusto. Un uomo da amare. Sempre che l'amore esista davvero. 

Chisinau, Moldavia... La gioventù finisce presto, da quelle parti. La spensieratezza non c'è. La vita è dura, violenta, i miti si schiantano nella realtà di tutti i giorni. Si vive border line, e si finisce sopraffatti, se si è donne, giovani, carine. Come Marta, violabile e violata, colpevole senza colpe, eroina al contrario di una storia senza speranza. E in cambio c'è solo vendetta, morte, e altra sopraffazione. Esiste una giustizia? Se esiste, è la giustizia più ingiusta che si possa meritare.

La "Frivolezza" è quella dei sogni rincorsi. Ma la storia è densa, proprio come "il cristallo liquido" che nel titolo annulla e trasforma gli anni teneri di una gioventù bruciata dagli altri.

Irina Turcanu scrive questa sua cronaca dell'infanzia con mano intenerita e partecipe, eppure senza fronzoli, senza mediare con l'asprezza delle tematiche scelte, con mano dura laddove la storia si fa dura. Il romanzo di una giovanissima scrittrice rumena, oggi italiana. Tenetelo di conto, ne sentirete ancora parlare.

Voi avete fatto qualche acquisto in questi giorni? Cosa avete comprato?

Nessun commento:

Posta un commento