mercoledì 18 maggio 2011

Anticipazione: "L'inverno si era sbagliato" dal 26 maggio 2011 in libreria!

Con una copertina elegante e innocentemente seducente, la casa editrice Garzanti porta in Italia un romanzo unico e potente che è già diventato un fenomeno editoriale in Inghilterra. Il 26 maggio 2011 sarà in tutte le librerie "L'inverno si era sbagliato" di Louisa Young, che ci regala una storia intrisa di sentimenti, di ricordi, di attesa, di speranza... di coraggio.

Tre donne coraggiose e determinate
Perché il buio non spegne ogni cuore
Perché la guerra non uccide la speranza




Titolo: L'inverno si era sbagliato
Autore: Louisa Young
Editore: Garzanti
Prezzo copertina: 18,60 €
Pagine: 352
Data pubblicazione: 26 maggio 2011

Trama:
Inghilterra, 1915. Come ogni mattina, Julia compie i rituali dell’attesa: lucida la casa alla perfezione, indossa l’abito più elegante che possiede e si acconcia i capelli, accorda il violoncello e poi si siede alla finestra. E aspetta. Aspetta che la promessa venga mantenuta, che suo marito Peter torni dal fronte. Anche Nadine aspetta, ripensando come ogni giorno a quell’amore tenero e spensierato sbocciato a Londra, sotto la neve d’inverno. Quello che nutre per Riley è un amore impossibile, contrastato aspramente dai genitori di Nadine. Ed è proprio per conquistarli che Riley è partito per il fronte, per quella guerra lampo che, dicevano tutti, sarebbe durata soltanto un inverno. Ma l’inverno si era sbagliato. Rose non ha tempo di aspettare. Infermiera in prima linea nel conflitto, ha visto troppi uomini feriti nel corpo quanto nell’anima aspettare soltanto una cosa, la morte. E c’è un filo sottile, fragile e capriccioso, fatto di messaggi dalla trincea, che Rose ha visto troppe volte spezzarsi. Julia, Nadine e Rose sanno che quella maledetta guerra è una lunga attesa, ma unite dalla medesima determinazione e dall’imprevedibilità del destino scopriranno che quest’attesa può essere interrotta solo in un modo: con il coraggio dei loro cuori.

 L'AUTRICE:
Louisa Young, londinese, discende da una famiglia di scrittori, scultori e poeti. Giornalista, scrive regolarmente per il «Guardian». Il suo primo romanzo Baby Love è stato candidato all’Orange Prize.



Davvero molto curiosa di leggere questa storia... già solo la trama mi affascina! Voi che ne pensate?

6 commenti:

  1. Dico che affascina moltissimo anche me!! *_* Questo è decisamente un libro che leggerei volentieri! Non fosse per il prezzo ç_ç Per dire, mi sono rimasti venti euro di risparmi e devono bastarmi finché non mi arriva la borsa di studio a fine giugno! E' anche per questo che leggo poco... non potrei spendere così tanti soldi per un paio di libri! Uff...

    Comunque, mi interessa parecchio! Spero che ci sia un estratto, così da farmi un'idea: se lo trovi, fammi un fischio!;D

    RispondiElimina
  2. Questo libro mi intriga tanto e poi la copertina è veramente bella.

    RispondiElimina
  3. Questo genere di libri mi piace molto, mi fa un pò pensare a pearl harbor.

    RispondiElimina
  4. @Chiara: Per l'estratto ancora nulla... credo che ancora non ci sia proprio online!

    Bhé visto che il libro vi piace... posso provare ad organizzare un giveaway nella speranza che ce ne sia la possibilità, che ne dite?

    RispondiElimina
  5. Dico che parteciperei di sicuro!!! Almeno una volta dovrò pur avere un po' di fortuna!xD

    Speriamo che lo mettano un piccolo estratto, è sempre utile per farsi un'idea di come è scritto un libro!
    Starò all'erta... ;P

    RispondiElimina