martedì 5 aprile 2011

Anteprima: "L'anello di Salomone" di Jonathan Stroud

Il Times ce lo descrive così: 
"Era dai tempi dei Viaggi di Gulliver che uno scrittore per ragazzi non riusciva a coniugare così splendidamente una storia di magia e di avventure con un umorismo tanto delizioso."

Il Publishers Weekly così:
"Un fantasy di fattura superiore, a cui i fan dovrebbero dare la caccia."

Critica positiva, storia innovativa e avventurosa, il tutto arricchito da uno spettacolare sfondo fantasy ricco di battaglie,  amuleti magici, guerrieri, maghi, ecc... Ha tutte le carte in regola per diventare il nuovo "Harry Potter" del momento!!!


Titolo: L'anello di Salomone
Autore: Jonathan Stroud
Editore: Salani
Pagine: 414
Data pubblicazione: 07 aprile 2011


Trama:
Re Salomone ha tredici maghi e un’infinità di demoni ai loro ordini. Fra questi c’è Bartimeus, incaricato di scovare inestimabili tesori. Nel frattempo, la Regina di Saba invia a Gerusalemme una giovane guerriera con una doppia missione: uccidere il re e impadronirsi dell’anello magico, l’amuleto più potente di tutti, perché chi lo possiede può distruggere un intero mondo solo con il pensiero. Ecco allora dispiegarsi biechi intrighi e spettacolari battaglie, mirabolanti trasformazioni, continue sorprese e un’incredibile caccia al tesoro...

L'autore:
Jonathan Stroud è nato in Inghilterra nel 1970. Laureato in letteratura inglese, è stato a lungo editor presso una prestigiosa casa editrice e autore di vari libri-gioco e romanzi. La saga di Bartimeus, bestseller internazionale tradotta in trentasette Paesi, ha ricevuto prestigiosi premi letterari. Salani ha pubblicatoL’Amuleto di Samarcanda, L’occhio del Golem, La porta di Tolomeo, La Trilogia di Bartimeus e La valle degli eroi.

Un brano:
"Balkis smise di sorridere. Si alzò dalla poltrona. «E la più impudente delle richieste! Salomone non ha alcun diritto di attingere dalle ricchezze di Saba esattamente come non ha nessun diritto su di me!»
«Avrai sentito» disse il giovane, «che Salomone possiede un anello magico con cui può radunare un esercito di spiriti in un batter d’occhio. È per questo motivo che i re di Fenicia, Libano, Aram, Edom e Tiro, e molti altri, gli hanno già giurato fedeltà e amicizia. Pagano ingenti tributi annuali in oro, legname, pellami e sale, e si ritengono fortunati perché così è risparmiata loro la rovina».
«Saba è un regno antico e sovrano» disse Balkis con freddezza. «E la sua regina non piegherà le ginocchia davanti a qualsivoglia infedele straniero. Puoi tornare a riferirlo al tuo padrone»."

5 commenti:

  1. ma ha qualcosa a che vedere con la precedente Trilogia di Bartimeus o non centra? No perché dalla trama ho visto il nome Bartimeus...

    RispondiElimina
  2. Con la "Trilogia di Bartimeus" dovrebbe avere solo in comune il protagonista!! C'è però chi afferma che "L'anello di Salomone" sia una sorta di prequel alla trilogia! ;)

    RispondiElimina
  3. Dovrebbe essere come ha detto Sara!

    Non vedo l'ora, è da un po' che sapevo della sua uscita in lingua originale e aspettavo l'edizione italiana *___* Adoro Stroud, la trilogia di Bartimeus è in assoluto una delle mie saghe preferite!

    RispondiElimina
  4. Che bello, non sapevo stesse per uscire anche da noi!!! Grazie della notizia!!!

    RispondiElimina
  5. Di niente torreditanabrus!!
    Io sfortunatamente non ho letto la trilogia ma magari è l'occasione per iniziare a conoscere il protagonista e poi se mi piace mi procuro la trilogia!!!! :)

    RispondiElimina