lunedì 5 dicembre 2016

Recensione film: Demolition - Tallulah - Bad Moms

Scorpacciata di film per me in questo periodo. Contro ogni mia abitudine, film rilassanti, leggeri, niente horror. Di horror solo qualche serie tv: ovviamente The Walking Dead , American Horror Story e The Exorcist. Ma di questo vi parlerò un'altra volta.
Ora inizio subito a parlarvi di qualche titolo per evitare di arretrarmi troppo.





Partiamo dal fatto che non amo il genere drammatico perché mi mette tristezza, ho scelto di vedere "Demolition - Amare e vivere" solo perché nel trailer e su tutte le locandine spiccava il personaggio interpretato da Jake Gyllenhaal. Lo so che l'attore non fa il film come l'abito non fa il monaco, ma per me, da quando ho visto Donnie Darko, Jake Gyllenhaal è sinonimo di garanzia. Anche in questo film non mi ha delusa interpretando in modo eccelso il crollo psicologico di un uomo dopo la perdita della moglie. Si dice che si coglie il valore di qualcuno solo quando non lo si ha più accanto ma... a volte può succedere anche il contrario. Con la perdita di qualcuno si può anche capire che in realtà era l'abitudine a tener insieme le due vite. Ed è proprio l'abitudine, la routine quotidiana che cambia per il protagonista di Demolition così come cambia lui. 
Un attimo di rabbia e di impulsività portano il protagonista ad accanirsi contro uno stupido distributore automatico nella sala d'attesa dell'ospedale tanto da spingerlo a contattare l'azienda che lo gestisce. Il distributore ha scelto di incepparsi nel momento sbagliato perché lui ha appena perso la moglie in un incidente stradale, non può ignorare l'accaduto e così scrive. Scrive la prima lettera di reclamo, poi la seconda, poi una terza. Lettere sempre più lunghe e sempre più intime in cui riversa la sua frustrazione, la sua rabbia, la sua delusione. Senza sapere chi c'è dall'altro lato a leggere fino a quando il telefono squilla. È la voce di una donna, il servizio clienti dell'azienda dei distributori. Una donna che non ha potuto ignorare la sua richiesta di aiuto, una donna che insieme al figlio, entra nella sua vita e la stravolge senza in realtà fare nulla. È il rapporto con il figlio, la scoperta di una nuova realtà familiare che spingono il protagonista a cambiare. Tra una corsa in macchina cantando a squarciagola e un'intera cucina distrutta a colpi di martello, lui riesce a ricostruire la sua vita, la sua voglia di vivere. Demolire per ricostruire, questo il suo nuovo fantastico modo di vedere la vita!

giovedì 1 dicembre 2016

Recensione: "Sogni di mostri e divinità" di Laini Taylor

Riprendere a recensire dopo settimane di silenzio è strano, ma per rimettermi in carreggiata non posso che scegliere un libro che ho amato, ultimo capitolo di una delle serie fantasy che mi è entrata più nel cuore: "Daughter of Smoke and Bones" di Laini Taylor, giunta alla sua conclusione con "Sogni di mostri e divinità"

Titolo: Sogni di mostri e divinità
Autore: Laini Taylor
Editore: LainYa - Fazi
Pagine: 570
Prezzo copertina: € 14.50

Trama:
La misteriosa Karou è una chimera unica nel suo genere: al contrario dei suoi simili, l’eroina della trilogia La chimera di Praga ha sembianze umane, impreziosite da meravigliosi capelli blu. È innamorata di Akiva, un angelo dalla bellezza eterea. Angeli e chimere sono però nemici naturali, in lotta da secoli. C’è solo un modo per ristabilire la pace: tentare un’alleanza fra le chimere e quegli angeli che, come Akiva, hanno deciso di ribellarsi al loro imperatore.
In questo terzo e conclusivo capitolo della saga entriamo subito nel vivo dell’azione: l’esercito degli angeli discende sulla Terra, in pieno giorno, in una Roma sfolgorante di sole, con uno stuolo di telecamere intente a riprendere e un pubblico sbalordito a osservare la scena. Nel frattempo, dopo il tradimento che ha portato la sua specie allo stremo, Karou sta ricostruendo l’esercito delle chimere e, grazie a un inganno ingegnoso, è ora alla guida della ribellione contro gli angeli. Il futuro della sua specie dipende da lei, ed è giunto il momento dello scontro finale. Riusciranno Karou e Akiva a realizzare il sogno di una realtà in cui i loro popoli smettano di distruggersi e in cui, forse, potrebbe esserci spazio per il loro amore?
Con queste pagine mozzafiato, caratterizzate da una tensione costante e una serie di personaggi indimenticabili, Laini Taylor conferma il suo grande talento. Un finale stupefacente per una trilogia fantasy davvero epica, una suggestiva rivisitazione moderna della mitologia classica e cristiana che ha appassionato milioni di lettori in tutto il mondo.

martedì 29 novembre 2016

Pausa terminata, spero definitivamente

Buongiorno ragazzi, 
un post veloce e molto molto breve per chiedervi scusa della pausa silenziosa ma in questo periodo la mia vita è un pò in subbuglio.
C'è aria di cambiamenti, nella mia vita quindi inevitabilmente anche sul blog.

A settembre mi sposo 💕


Non sono mai stata una blogger che condivide granché della vita privata qui sul web, ma questa notizia non potevo proprio fare a meno di darla anche a voi.
Non riuscirò ad esser presente al 100% perché tra lavoro, ricerca casa e preparativi, mi rimane veramente poco tempo per la lettura ma farò del mio meglio. 
Per quest'anno andrà un pò così, sarò latitante ma presente. Spero di avervi comunque al mio fianco in questo strano periodo! 
Un mega abbraccio a tutti!! 


giovedì 20 ottobre 2016

Cosa ci aspetta in libreria? Prossime uscite interessanti

Buongiorno ragazzi,
come procedono le vostre letture? Io mi sto rimettendo in carreggiata con le letture (anche se questo mese sono stata poco presente sul blog) ed inevitabilmente, più riesco a smaltire i libri da leggere nella mia libreria e più aumenta la curiosità di scoprire cosa ci sarà di interessante nelle librerie nei mesi successivi.
Guardiamo insieme cosa ci aspetta in libreria:


Dal 27 ottobre 2016

Quando sua nonna Mariam muore, Katerina eredita un’antica scatola da spezie. Al suo interno, avvolti da un intenso profumo, trova delle lettere e un diario scritto in armeno. Katerina scopre così che la sua famiglia è stata devastata dalla tragedia armena del 1915. Non solo Mariam, ancora bambina, è stata esiliata dalla sua casa in Turchia e separata dall’amata famiglia, ma ha anche dovuto affrontare il terribile dolore per la perdita del primo amore. Inquieta per ciò che ha scoperto, Katerina vuole andare a fondo in quella storia. Decide allora di mettersi sulle tracce dell’amata nonna e intraprende un viaggio che la porterà dall’Inghilterra a Cipro e poi dall’altra parte del mondo, a New York. Sarà un tuffo nel passato, ma anche un modo, per Katerina, di liberarsi di ricordi dolorosi in cui è ancora intrappolata.


Dal 3 novembre 2016
Una ragazza senza nome e senza memoria si sveglia sui binari della metropolitana e l’unica cosa che è in grado di ricordare è che qualcuno la vuole morta. Con sé ha solo uno zaino e un coltello e sul polso ha uno strano tatuaggio con un uccello nero. Sunny deve scoprire chi è davvero e perché qualcuno sta cercando di ucciderla. Sente che la sua vita è in pericolo e l’istinto le dice che deve darsi da fare per salvarsi. Non è facile riuscire a capire cosa stia succedendo. Probabilmente è in corso una caccia all’uomo… E la preda è lei.






martedì 4 ottobre 2016

New Entry in my Library (09/2016)

Ormai credo vi siate abituati ai miei alti e bassi, alle mie assenze e alle mie intermittenze, purtroppo non sempre dipende dalla mia volontà. In questo periodo ho dedicato davvero pochissimo tempo alla lettura perché il lavoro è stato molto intenso e, per quanto la lettura mi rilassi, richiede anche un pò di concentrazione e non sempre riesco a trovarla dopo una giornata intensa. 
In compenso la voglia di riprendere i vecchi ritmi scalpita ogni volta che vedo un nuovo titolo interessante in libreria, ogni volta che guardo i libri in attesa e soprattutto ogni volta che ne acquisto (non resisto) o ne ricevo di nuovi.
Voi come riuscite a conciliare i periodi intensi al lavoro o all'università con le vostre passioni? Svelatemi i vostri segreti :P
Ho bisogno di trovare il tempo e la concentrazione perché nella mia libreria sono arrivati un pò di titoli che credo siano molto interessanti!



In un futuro non molto lontano, il giudice ​Crevan conduce una spietata guerra contro l’immoralità.
È lui e lui solo a decidere chi è un cittadino modello, e chi invece è un “imperfetto”, un essere Fallato da marchiare a ​ ​ fuoco con una ​F sulla pelle e da allontanare dalla società civile.
Celestine ha diciassette anni e non ha mai avuto dubbi sul suo ruolo nel mondo: è una figlia perfetta, una studentessa perfetta, ed è anche una fidanzata perfetta. La fidanzata di Art, il figlio del giudice Crevan. Ma un giorno tutto cambia. Celestine vede un Fallato in fin di vita e sente di doverlo aiutare. D’un tratto tutto ciò che ha sempre ritenuto giusto non lo è più. Perché la compassione è più forte. Più forte della legge e delle rigide regole del giudice Crevan. Celestine decide quindi di aiutare il pover’uomo e quella decisione cambia la sua vita in un attimo.
Allontanata dalla famiglia, arrestata e umiliata, la ragazza viene ​ ​ trascinata in processo davanti a Crevan. E proprio lui, incurante delle suppliche di Art, la condanna a essere marchiata a fuoco come Fallata. Sarà durante il processo che la strada di Celestine incrocerà quella di Carrick Vane, un Fallato misterioso e affascinante: l’unico amico su cui d’ora in poi Celestine potrà contare.

giovedì 22 settembre 2016

Autori emergenti: Claudia Manselli e "Il giardino delle storie intrecciate"

È da tantissimo tempo che ho in mente di rispolverare questa rubrica (chiamiamolo appuntamento saltuario che forse è meglio) dedicata agli autori emergenti.
Nella mia casella email o tra i messaggi di FB, mi capita spesso di scovare presentazioni di libri interessanti ma purtroppo trovare il tempo per leggere e recensire tutto non è facile per me.
Rispolvero allora questa rubrica per segnalarvi i libri degli autori emergenti che per il momento non riesco a recensirvi ma che mi hanno ugualmente incuriosita. 

La protagonista di questa prima puntata della rubrica "Autori emergenti" è Claudia Manselli che ha da poco pubblicato la raccolta di racconti "Il giardino delle storie intrecciate"

Titolo: Il giardino delle storie intrecciate
Autore: Claudia Manselli
Editore: Edizioni Helicon
Prezzo copertina: € 11.00
Pagine: 150

Trama:
Questo è un libro di racconti nato dall'abitudine a sbirciare gli altri, a far finta di niente e tendere l’orecchio, a fissare la gente sui pullman, a osservare le cose più piccole, a immaginare antiche bellezze o future vecchiaie. A immaginare insomma le vite degli altri. La città regala storie belle e fatte su un piatto d’argento. E se la realtà è carente, seguendo gli indizi, basta la fantasia. Sono nati così questi undici racconti di Claudia Manselli, legati da fili sottili e intrecciati. Ruotano intorno ai giardini La Marmora, un posto qualsiasi nel centro di Torino, dove l’autrice incontra davvero, o magari inventa, i suoi personaggi.

lunedì 19 settembre 2016

Passione cinema: Mr. Nobody - Paranormal Activity 5 - Cell

Riesco finalmente, dopo giorni di silenzio, a raccogliere le idee per preparare qualche post. Diciamo che dormire poche ore per più notti consecutive, non è proprio l'ideale per avere poi una mente sufficientemente lucida per scrivere :) Ma tanto so bene che mi capite, chi di voi non ha trascorso qualche notte in bianco per terminare un libro o vedere le puntate salienti del Telefilm in corso? 
Devo confessarvi che ultimamente ho una dipendenza dalla serie Tv "Pretty Little Liars", mi chiedo spesso se non sarebbe stato meglio evitare di iniziarla però ormai non posso smettere. Il mio problema è che una volta iniziata una serie voglio a tutti costi mettermi al pari in fretta, ma questa serie ragazzi è infinita! In ogni caso, qualche ora ogni tanto per infilarci anche un pò di lettura e qualche film qua e là, l'ho trovata comunque.
Ecco quali film ho visto tra una puntata di Pretty Little Liars e l'altra:






Se non l'avete ancora fatto, prendetevi un pomeriggio libero e guardate "Mr. Nobody". Il film, scritto e diretto da Jaco Van Dormael, è uscito nelle sale italiane nel 2009 ma io personalmente non ne avevo mai sentito parlare. È un film visionario, surreale, complesso, riflessivo, studiato secondo me per lasciare dubbioso e confuso lo spettatore. Il protagonista della pellicola è Nemo, diligentemente interpretato da Jared Leto, che ultracentenario si ritrova catapultato in un reality solo perché sta morendo. Nella società in cui vive infatti, la scienza ha vinto sulla natura, nessuno muore più di vecchiaia o per qualche malattia. Nessuno tranne Nemo, lui è l'unico mortale rimasto e quando la sua vita giunge al termine le telecamere si accendono.